Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Ultime Recensioni

  • Copertina
    17 CRASH
    Hit The Prey
  • Copertina
    WILL’O’WISP
    MOT
  • Copertina
    PAOLA PELLEGRINI LEXROCK
    Lady To Rock
  • Copertina
    WALLS OF BABYLON
    A Portrait Of Memories
  • Copertina
    SACRO ORDINE DEI CAVALIERI DI PARSIFAL
    Heavy Metal Thunderpicking
  • Copertina
    DRAKKAR
    Cold Winter’s Night
Copertina
17 CRASH
Hit The Prey
Copertina
WILL’O’WISP
MOT
Copertina
PAOLA PELLEGRINI LEXROCK
Lady To Rock
Copertina
WALLS OF BABYLON
A Portrait Of Memories
Copertina
SACRO ORDINE DEI CAVALIERI DI PARSIFAL
Heavy Metal Thunderpicking
Copertina
DRAKKAR
Cold Winter’s Night

Recensione

Legend of Madog

AIRBORN - Legend of Madog

(2009 - ARP Music Remedy Records)

voto: 8/10

Decisamente un ottimo album,già perchè i torinesi Airborn sanno fare bene il loro lavoro e con grande passione direi.

Recensione

Opera I A Tale From Nowhere

ASHES RAIN - Opera I A Tale From Nowhere

(2010 - Autoprodotto)

voto: 4.5/10

Dai racconti di Lovecraft e Poe, dall’arte di Beksinski e Roerich, in una calda notte estiva, nasce “Opera I, A Tale From Nowhere”.
E’ un opera molto particolare. Non facilmente la si comprende a pieno, ed è difficile lasciarsi trasportare fino in fondo, dato il suo carattere molto personale.
E’ un viaggio nelle terre oscure e desolate dell’immaginario di Ashes Rain, luoghi in cui si mescolano inquietudine e ossessione, paure e ansie, in scenari che nascono dalle influenze dei racconti ed opere che come ho citato sopra, alimentano la creatività dell’autore.

Recensione

Iterations to Reality

FIST OF RAGE - Iterations to Reality

(2010 - Andromeda Relix)

voto: 8/10

L’heavy metal targato Italia continuerà a picchiare il suo martello e non ci deluderà mai. A dimostrarcelo sono proprio una band friulana, i “FIST OF RAGE” che propongono per il proprio esordio “Iterations To Reality”(frutto della sinergia di tutti i sei componenti) pubblicato dall’Andromeda Relix e che presto verrà facilmente apprezzato dalle orecchie del popolo del metallo tricolore (e non).

Live Report

Armageddon in the Park VII edizione

31 Luglio 2010

San Giacomo degli Schiavoni (CB)

31 LUGLIO 2010

ARMAGEDDON IN THE PARKS. GIACOMO DEGLI SCHIAVONI (CB)

Premettendo che sono riuscita ad andare all’Armageddon per un colpo di fortuna, dato che ero tornata dalle vacanze il giorno stesso e solo la mia determinazione e un credito ingente nel cellulare mi ha permesso di essere presente. La serata sembrava prospettarsi pessima, in quanto il maltempo, durante il viaggio, ci ha colpito in pieno, regalandoci sinfonie varie dal mio amico che aveva appena lavato la macchina. Dettagli. Sta di fatto che lassù Ronnie James Dio veglia su di noi, perché il maltempo ci ha abbandonato regalandoci una serata fresca e piacevole, ma bando alle ciancie e ciancio alle bande, andiamo a descrivere una serata a ritmo di puro fottuto metal.

Recensione

The Paper Days EP

EDENSHADE - The Paper Days EP

(2009 - Casket/Copro Productions)

voto: 9/10

Gli Edenshade ci presentano un mini cd di 4 tracce intitolato “The Paper Days” dal gusto intensamente penetrante e con un approccio che sa di nuovo.
Insomma un disco che si ascolta volentieri, semplice senza troppe pretese, che letteralmente mi ha fatto innamorare di questo duo che si nomina Progressive, ma che io definirei Post Progressive, viste le numerose influenze fuori dal genere!

Recensione

Mass Slavery

DEATH MECHANISM - Mass Slavery

(2010 - Jolly Roger Records)

voto: 8/10


La Jolly Roger Records, dopo un lungo tempo passato a dedicarsi esclusivamente a prodotti col cantato in italiano, apre alla lingua anglosassone, e lo fa dando alle stampe il nuovo lavoro dei Death Mechanism, intitolato 'Mass Slavery'.

Recensione

One Night Girlfriend

SEX FOR CASH - One Night Girlfriend

(2007 - Autoprodotto)

voto: 7/10

Sex for cash. No, non vi sto facendo una proposta indecente. E' il nome della band bolognese che mi accingo a recensire. Accattivante come il titolo del loro EP "One Night Girlfriend". L'omonimo brano arriva dopo un'intro blueseggiante (non a caso intitolata "Whiskey Side Blues") e fin dalla prima nota si capisce quanto vera e tremendamente azzeccata sia la frase di presentazione sul myspace della band: a tribute to 80's hard rock. Pezzo che avremmo potuto tranquillamente sentire in un disco datato 1986 o - per i più fortunati ed anziani- in uno dei tanti locali del Sunset Strip alla fine degli anni Ottanta appunto.

Live Report

XVI Agglutination Metal Festival

09 Agosto 2010

Sant'Arcangelo (PZ)

9 agosto 2010, XVI Agglutination Metal Festival

Lunedì 9 agosto, ore 14.30, caldo torrido e cielo sereno, queste sono le condizioni metereologiche alla partenza di cinque amici alla volta della sedicesima edizione dell’Agglutination Metal Festival; manifestazione diventata, con il tempo, via via sempre più professionale ed importante, difatti, sono numerose le band, di fama nazionale ed internazionale, ospitate in questa provinciale location del sud Italia. Ricordiamo su tutti la partecipazione di: Gamma Ray, Marduk, Dark Tranquillity, Destruction, Dark Lunacy, Vision Divine, Forgotten Tomb, Extrema, e molti altri ancora.

DSCN2111 DSCN2118 DSCN2124 DSCN2153
Recensione

Agogna Morta Demo

AGOGNA MORTA - Agogna Morta Demo

(2010 - Autoprodotto)

voto: 5/10

Recensisco - o meglio sarebbe dire "vi narro" - oggi gli Agogna Morta, una giovane band che sostanzialmente propone un sound di stampo death melodico, a contaminazione black sinfonica. Curiosando sul loro myspace, leggo una bio abbastanza singolare, che poi lascia spazio ai cenni reali e guida della formazione. Che dire..! Forse un po' troppo sfacciato asserire che il genere da questi ragazzi proposto sia poco apprezzato nel nostro Paese, ma ho voluto dar credito alla loro originalità e ho deciso di ascoltarne i pezzi.

Recensione

Mother Madness

WINTER OF LIFE - Mother Madness

(2009 - Casket/Copro Records)

voto: 4/10

I Winter of Life sono un sestetto di Napoli composto da Dario Bellicoso(guitars), Gecky Capaccio (Drums), Elia Daniele (Vocals), Peppe Sgro’ (Guitars), Dimitri Tetta (Keyboars), Claudio Vitiello (Bass) che sostituisce Gianfranco delle Cave che in realtà è il bassista che troviamo sul disco che ci è arrivato in redazione.
Il cd che andiamo a scoprire oggi è “Mother Madness” frutto di un lavoro certosino e molto sapiente ma allo stesso tempo abbastanza poco “digeribile” e difficile all’ascolto.

Counter

  • Site Counter: 1,741,818
  • Visitatori Unici: 111,320
  • Published Nodes: 5,854
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed