Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

I più Visti

Ultime Recensioni

  • Copertina
    SNEI AP
    (In)Sane Minds
  • Copertina
    PEAKS
    Peaks
  • Copertina
    VEXOVOID
    Call Of The Starforger
  • Copertina
    MANACH SEHERATH
    Timeless Tales
  • Copertina
    RAZGATE
    Feral Evolution
  • Copertina
    ELDRITCH
    Cracksleep
Copertina
SNEI AP
(In)Sane Minds
Copertina
PEAKS
Peaks
Copertina
VEXOVOID
Call Of The Starforger
Copertina
MANACH SEHERATH
Timeless Tales
Copertina
RAZGATE
Feral Evolution
Copertina
ELDRITCH
Cracksleep

Intervista

Forgotten Hope

Dopo averli ritrovati in sede live (report Guru Of Darkness) oggi IdM vi propone un intervista ai calabresi Forgotten Hope qui rappresentati da Angelscream e Luca, rispettivamente cantante e chitarrista della band. Supporto i nostri per il semplice motivo che sanno quello che fanno, li ho visti in più occasioni ed ammetto di aver notato una grande passione per la musica, ma adesso lascio che siano loro a parlare e farsi conoscere...

 

 

Forgotten Band Forgotten Live
Recensione

Hvergelmir

WARSHOUT - Hvergelmir

(2009 - Autoproduzione)

voto: 6.5/10

Il Viking è, come tutti saprete, un genere che è sostanzialmente prerogativa del Nord Europa. E' per questo che quando mi capita fra le mani un lavoro di questo genere non proveniente da quei luoghi, mi ci avvicino sempre con sospetto.

Recensione

Gloriae Deis

OBSCURARTE - Gloriae Deis

(2009 - Autoproduzione)

voto: 6.5/10

Demo di debutto per i leccesi Obscurarte, Black Metal band che dimostra subito un elevaissimo potenziale, questo grazie ai tre pezzi che compongono Gloriae Deis. Il sound della band salentina ripercorre i fasti dei primissimi Gorgoroth, con in più la riscoperta di testi arcani ed oscuri, tanto cari a bands nostrane come Necromass e Mortuary Drape.
Purtroppo, non c'è tantissimo da dire su questo prodotto. I tre pezzi qui compresi sono tutti di ottima fattura, con rallentamenti, come in Gloriae Deis, che rimandano ai Nargaroth più ispirati.

Live Report

Pino Scotto

23 Aprile 2010

Borderline-Pisa

Recensione

Terron Grind Squad

A.A. V.V. - Terron Grind Squad

(2010 - autoprodotto)

voto: 7/10

Premetto che ho sempre sostenuto che, nonostante la mentalità dei più, ho sempre creduto che la scena metal nel sud italico fosse vigorosa. Ad onor del vero ecco qui uno split davvero tosto, che racchiude in se la collaborazione di ben cinque bands (ovviamente del sud), nell'ordine Anal Disgorge, Impaled Bitch, Rotting Genitalic Infection, Malignant Defecation e Anaal Anhestesy. La scelta musicale proposta è un Grind brutale, con tanto di ovvia drum machine e campionatori vari, tutto svolto con la schifosa (in senso positivo ndr) ironia  che il genere vuole.A volte, durante l'ascolto di questo disco mi sono venuti in mente i più noti Kratornas e per molti aspetti i siciliani e fenomenali Balatonizer.

Recensione

Neverland

LOS ANGELES - Neverland

(2009 - Frontiers Records)

voto: 6.5/10

...E pensare che un tempo l'Heavy Metal era musica da "Incazzati". Ritrovandosi ad ascoltare l'ultimo lavoro di Michele Luppi, la rabbia, l'odio verso la societa' o il senso di ribellione sono l'ultima cosa che si puo' riscontrare. Dovendolo collocare in un genere credo che "Neverland" si sentirebbe molto piu' a suo agio accanto ai dischi di Europe o Journey...

Intervista

From the Shores

Intervista aTheo, bassista.

 

Dopo la recensione di 'Until my Breath' (che trovate sulle pagine di questa vostra webzine preferita),ho intervistato per IdM i Deathsters veneziani From The Shores per conoscerli meglio e vedere i loro punti di vista.

Recensione

Beast In The Portrait

Recensione

Addicted to Sin

NEXXT - Addicted to Sin

(2008 - Code 7/Andromeda)

voto: 5/10

Questo esordio dei Nexxt risale al 2008, ma a noi di IdM perviene soltanto ora, quindi lo recensiamo comunque. Addicted to Sin (la cui copertina ricorda quella di un vecchio disco dei System of a Down) contiene 10 tracce all'insegna del thrash metal a tratti ibridato con sonorità death-oriented. "Angel of Anger" apre il CD su ritmi veloci, con stop and go di maniera e in un contesto che cita in parti uguali Slayer e Kreator. Si capisce subito che il punto debole del quintetto foggiano è rappresentato dal cantante Cristian Tricarico, che tenta invano di imitare Max Cavalera. Il buon Cristian si impegna, ma è scarsamente incisivo e privo di quella feroce cattiveria necessaria per esaltare questo tipo di sound.

Intervista

Trinakrius

 Intervista a Claudio Florio, batterista.

 

Quest'oggi ho avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Claudio Florio dei siciliani Trinakrius,per voi lettori di IdM. Devo dire che mi sono trovato davanti una persona del tutto gradevole e disponibilissima. Intervista dovuta dopo i quindici anni di onorata carriera della band ed il ben accolto 'Massacro' (giàrecensito sulla webzine),ecco allora il sunto di quanto fatto:

Counter

  • Site Counter: 1,725,778
  • Visitatori Unici: 107,255
  • Published Nodes: 5,817
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed