Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 1 visitatore collegati.

Prossimi Eventi

Ultime Recensioni

  • Copertina
    MARONGIU & I SPORCACCIONI
    Mulo De Paese
  • Copertina
    XPUS
    In Umbra Mortis Sedent
  • Copertina
    HELION
    The Great Fall
  • Copertina
    TRICK OR TREAT
    The Legend Of The XII Saints
  • Copertina
    VALAR MORGHULIS
    Fields Of Ashes
  • Copertina
    SVART
    Il Sentiero Dimenticato
Copertina
MARONGIU & I SPORCACCIONI
Mulo De Paese
Copertina
XPUS
In Umbra Mortis Sedent
Copertina
HELION
The Great Fall
Copertina
TRICK OR TREAT
The Legend Of The XII Saints
Copertina
VALAR MORGHULIS
Fields Of Ashes
Copertina
SVART
Il Sentiero Dimenticato
Rocker del Mese

Rowena

Aprile 2010

Recensione

Teatro Elementale

IN TORMENTATA QUIETE - Teatro Elementale

(2009 - My Kingdom Music)

voto: 9/10

Devo cerca una alternativa al Gods Of Metal. Devo assolutamente. Mi manca un po' di sano e vecchio metal, fatto di muscoli, sudore, sangue e elettricità. Che dire, un anno di speranze e, puff, la Live decide di dare una bella frullata alle nostre scommesse su chi potrà o non potrà farci passare una bella due-tre giorni di sano e buon pogo, sudati ma contenti in una qualche arena italica. Non che il bill non presenti gemme, solo che farò passo.

Recensione

Blades And Rods

Recensione

In the House of Liv

MG66 - In the House of Liv

(2008 - UK Division/Alkemist Fanatix)

voto: 9/10

Spaccano , spaccano il culo (che in dialetto toscano vuol dire che hanno proprio il sound giusto!) ... questi MG66 , un gruppo trentino che si definisce thrash'n roll , un genere abbastanza azzeccato direi , in particolare si tratta di thrash suonato con un attitudine molto hard rock. Il gruppo mi ha ricordato positivamente, soprattutto per quanto riguarda la voce, i nostrani Rebel Devil.

Recensione

Merciful Bullets

THREE PIGS TRIP - Merciful Bullets

(2010 - Hot Steel Records)

voto: 7.5/10

Nati come Master Dick (nome non proprio geniale) e poi diventati Three Pigs Trip (moniker più carino), questi sei ragazzi di Olbia esordiscono con un mini CD di sei pezzi per la Hot Steel Records (www.hotsteelrecords.com, www.myspace.com/hotsteelr...). Riff quadrati, ritmi muscolari e caratterizzati da un ampio uso di percussioni tribali, voce grintosa al punto giusto e una spruzzata di psichedelia acida qua e là: queste le componenti di Merciful Bullets, come si evince da "Came to Disappear" e "Panic Insect", veri e propri tributi a Kyuss, Unida e Queens of the Stone Age, la seconda decisamente tribale e trascinante, con un finale strumentale che strizza l'occhio al funk.

Recensione

Season in Silence

SADIST - Season in Silence

(2010 - Liveglobal/Self)

voto: 8/10

Attesissimo, ecco il nuovo lavoro dei Sadist, il sesto sulla lunga distanza per gli alfieri del progressive death metal non solo in Italia, ma anche fuori dai confini nazionali. Season in Silence contiene 12 tracce e ripercorre i sentieri battuti dal precedente album (Sadist, 2007), a tratti dilatando ulteriormente la componente progressiva, a tratti tornando a sonorità più basilari.

Recensione

You Die And I...

Recensione

Becoming the absolute

WRATH PROPHECY - Becoming the absolute

(2010 - Hot Steel Records/Andromeda)

voto: 7.5/10

Estranei a qualsiasi moda, indifferenti ai clichès dell'heavy metal, pazzi al punto giusto: signore e signori... i Wrath Prophecy! I quattro ragazzi, poco più che ventenni e provenienti da Belluno, dopo 2 demo (2 Thousand and Hate e Try Thisillusion) entrano in studio e registrano il loro primo CD dal titolo Becoming The Absolute. Il disco è autoprodotto, ben registrato e con una bellissima copertina.L'urlo del vocalist Matteo apre le danze in Spaccio Pt.1 e si rimane subito storditi dalla follia schizofrenica del songwriting: la chitarra di Marco macina riff su riff sempre differenti con Francesco al basso e Gabriele alla batteria che si rincorrono in un susseguirsi di cambi di tempo progr, jazz, metalcore, math rock.

Recensione

ORA (Our Regretless Awakening)

OVERFAITH - ORA (Our Regretless Awakening)

(2009 - Rock Over Records)

voto: 8/10

Ancora dalla Toscana, ancora bella musica dai dintorni di Siena: Gli Overfaith originari di Colle Val d'Elsa dopo la solita lunga trafila di apparizioni live e un paio di autoproduzioni siglano il loro primo meritatissimo contratto discografico con la Rock Over Records.

'ORA (Our Regretless Awakening)' è un lungo disco pieno di ottime canzoni, ben suonato, ben prodotto e assolutamente pronto per il mercato internazionale. Dopo l'intro 'Antiutopia' si comincia con 'Shores of Desperation', 7 minuti di thrash alla Meshuggah/Fear Factory con notevoli aperture melodiche.

Live Report

Hollywood Groupies + Adam Bomb

19 Marzo 2010 - 20 Marzo 2010

Borderline-Pisa

Attendevo con curiosità questo evento per due motivi, vedere finalmente live gli Hollywood Groupies da me già recensiti positivamente sia per il demo ufficiale "Street Love Ballads" che per altri due brani i quali hanno portato alla firma di un'importante contratto con la Demon Doll Records. Sia per Adam Bomb di cui ho sempre sentito parlare ma non avevo mai approfondito la conoscenza.

pisa 001 P1070818 P1070861

Counter

  • Site Counter: 2,357,323
  • Visitatori Unici: 134,583
  • Published Nodes: 6,339
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed