Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 1 utente e 3 visitatori collegati.

Utenti on-line

Ultime Recensioni

  • Copertina
    ESTETICA NOIR
    Purity
  • Copertina
    THE SILVERBLACK
    The Silverblack
  • Copertina
    SOUL SELLER
    Matter Of Faith
  • Copertina
    THE SMOKIN BONES
    Moods
  • Copertina
    VIS
    Vis Et Deus
  • Copertina
    DEATHLESS LEGACY
    Dance With Devils
Copertina
ESTETICA NOIR
Purity
Copertina
THE SILVERBLACK
The Silverblack
Copertina
SOUL SELLER
Matter Of Faith
Copertina
THE SMOKIN BONES
Moods
Copertina
VIS
Vis Et Deus
Copertina
DEATHLESS LEGACY
Dance With Devils

 DigUp

DigUp

 

Recensione

Blast

MASTRIBES - Blast

(2016 - Volcano Records)

voto: 8.5/10

Per capire fino in fondo il lavoro che ci troviamo tra le mani dobbiamo partire dall'inizio e quindi dalla genesi del nome di questa band di sleaze rockers campani.

Mastribes è l'acronimo di Mustang e di tribes (in inglese tribù), rispettivamente la iconica muscle car prodotta dalla Ford e la forma più elementare di associazione tra esseri umani. 

Prese singolarmente, queste due parole ci trasmettono da un lato un senso di immediatezza e di potenza, dall'altro una appartenenza fiera ed anacronistica ad una minoranza che fa del rock n' roll metropolitano di matrice yankee il proprio manifesto propagandistico.

Recensione

Alchemica

ROSSOMETILE - Alchemica

(2015 - Autoprodotto )

voto: 7.5/10

Arrivano al quarto lavoro in studio i salernitani Rossometile, che ci propongono un rock caratterizzato da svariate influenze e che corona il tutto con il cantato femminile in italiano ad opera di Marialisa Pergolesi, ultimo “acquisto” della band che, a quanto leggo nella biografia, ha contribuito a segnare un profondo cambiamento nel sound dei  nostri.

Recensione

Speedsick

OVERCHARGE - Speedsick

(2016 - Angry Voice / Metalage / Insanesociety)

voto: 7.5/10

Seconda prova sulla lunga distanza per i varesini Overcharge. 'Speedsick' è una fiammata di D-beat, crust/punk e metal/speed degna di estrema attenzione, dieci pezzi che non fanno prigionieri esaltando la forza del potente terzetto lombardo.

Non c'è tregua, non c'è pausa, l'assalto sonoro castiga ogni voglia di melodia, già da 'Downtown Inferno' si intuisce quello che ci attende, adrenalina a fiumi che scorre libera di travolgere ogni ostacolo come nella title track, devota a certo speed metal di qualche decennio fa. Queste sono le band che le brave ragazze evitano, che i benpensanti rifuggono, sporchi, marci, cattivi, questa è l'essenza degli Overcharge

Recensione

Carmini Mortis (Omicron Omega)

DISHARMONIC - Carmini Mortis (Omicron Omega)

(2012 - Beyond...Prod./Black Tears)

voto:

Il livor mortis (o ipostasi cadaverica, dal latino livor-lividità) è la decolorazione del corpo dopo la morte a causa della stasi del sangue non più pompato dal cuore, che per gravità filtra lentamente verso il basso attraverso i tessuti . Questa non è altro che una spiegazione scientifica del livor mortis, ma molti comuni mortali non sanno che, su questo delicato argomento, sono intervenuti molti filosofi, medici e scienziati di tutto il mondo fin dalla notte dei tempi. Il mistero della morte così come quello della vita è un trattato che affascina l’indole umana da sempre, e numerosi sono gli studi che sono stati fatti su questo frangente.

Recensione

No Way For Salvation

DEVASTATION INC. - No Way For Salvation

(2016 - Earthquake Terror Noise)

voto: 6.5/10

Formatisi nel 2013, e dopo un' intensa attività live, cambi di formazione e la pubblicazione di una demo, i genovesi Devastation Inc. son giunti infine al loro primo full-length, "No Way For Salvation"

Recensione

Master Of Fate

ANCESTRAL - Master Of Fate

(2017 - Iron Shield Records/Soul Food)

voto: 8.5/10

Formatisi in quel di Castelvetrano-Selinunte (Sicilia) nel 1999, gli Ancestral si pongono da subito un chiaro obiettivo: proporre un genere di metal aggressivo ma melodico che non ripiegasse in alcun modo sulle tastiere. Il quintetto arriva all’Anno Domini 2017 con due demo e tre LP all’attivo, e noi andiamo ad occuparci proprio di quest’ultimo lavoro dei nostri, ‘Master Of Fate’. Il disco, rilasciato sotto la label tedesca Iron Shield Records/Soul Food, è forte di dieci brani che mescolano in maniera eccellente influenze thrash e power metal, ispirandosi in particolare alla scuola teutonica per il power e a quella americana sul versante thrasheggiante.

Recensione

Wrong Turn

HOT CHERRY - Wrong Turn

(2016 - Autoprodotto)

voto: 6.5/10

Con un nome da sexy shop di provincia, i toscani Hot Cherry arrivano al debutto vero e proprio presentando nove pezzi impastati di groove Metal, stoner e una spruzzatina di quello che negli anni novanta chiamavamo “alternative” (ma alternativo a che cosa?!). Ed è proprio in quel decennio che i nostri sembrano avere le proprie radici musicali.

Questo breve disco si apre con “Anonymous”, una canzone che riesce a riscattare la trita banalità del proprio riff portante con un bel ritornello a sorpresa dotato di un’efficacia melodica che purtroppo ritroveremo raramente a questi livelli nei venticinque minuti successivi.

Articolo

'Strike Back' degli Ancillotti disco dell'anno 2016 per la redazione di Italia di Metallo

 

 

Come tutti gli anni giunge il momento di tirare le somme e fare una classifica degli album che hanno visto la luce nel 2016. Il vincitore è 'Strike Back' degli Ancillotti, con un margine davvero risicato sugli inseguitori.

 

 

 

 

 

 

 

Recensione

Il Tusco Feat. Luke Smith

IL TUSCO - Il Tusco Feat. Luke Smith

(2016 - Andromeda Relix)

voto: 7.5/10

Ritorna nei miei padiglioni auricolari il buon Diego Tuscano con il suo progetto Il Tusco e subito dalle prime note partono i sorrisi di compiacenza. Sì, perchè per me ormai il buon Diego è sinonimo di musica in stile vintage, non solo nel sound,  ma anche e soprattutto nel pensiero e nella realizzazione.

Recensione

Spettri

FRANK PILATO - Spettri

(2016 - Toscana 100 Band)

voto: 9/10

E' sempre un enorme piacere per me prestarmi all'ascolto dei lavori del chitarrista fiorentino Frank Pilato, artista vero che sa andare oltre al mero compitino da svolgere.

Counter

  • Site Counter: 1,252,910
  • Visitatori Unici: 92,615
  • Published Nodes: 5,594
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed

 

 

Succede su facebook

Consigliati da Facebook