Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 1 visitatore collegati.

Prossimi Eventi

Ultime Recensioni

  • Copertina
    O
    Antropocene
  • Copertina
    POISONFOG
    Occult Knowledge
  • Copertina
    MALAMORTE
    God Needs Evil
  • Copertina
    WINTER OWL
    Cursed Sanctuary EP2
  • Copertina
    TANUN
    Scales of the Dragon
  • Copertina
    ARDITYON
    S/T
Copertina
O
Antropocene
Copertina
POISONFOG
Occult Knowledge
Copertina
MALAMORTE
God Needs Evil
Copertina
WINTER OWL
Cursed Sanctuary EP2
Copertina
TANUN
Scales of the Dragon
Copertina
ARDITYON
S/T
Recensione

In Tenebris Silvam

COLD RAVEN - In Tenebris Silvam

(2020 - Autoprodotto)

voto:

I Cold Raven sono una band black metal lombarda, di formazione abbastanza recente. Essi stessi si definiscono occult doom black metal. Quindi andiamo per gradi, parlando di questo lavoro dalla prima traccia, 'V.I.T.R.I.O.L.' (che è più un intro) Visita Interiora Terrae Rectificando Invenies Occultum Lapidem. Che se masticate anche voi un po’ di latino dovrebbe significare: visitando la parte più interna della terra con rettitudine (o purificando) scoprirai la pietra nascosta. Sul web troverete molte informazioni di carattere esoterico, ma soprattutto alchemico al riguardo, io mi limito a farne una traduzione "letterale".

Intervista

Stefano Gottardi (Burning Minds Group/Atomic-Stuff)

Ciao Stefano come va? Ci puoi fare una sintetica descrizione della etichetta?

as
Recensione

Regina Umbrae Mortis

MALIGNANCE - Regina Umbrae Mortis

(2003 - BTOD)

voto:

Oggi ci troviamo di fronte al disco di debutto dei Malignance, maestri indiscussi del black metal oltranzista e tradizionalista, che nel 2003 abortirono questo album, fulmine a ciel sereno che rinnovò una scena all’epoca stagnante e priva di punti di riferimento.

Recensione

The Great Magini

KULT OF THE SKULL GOD - The Great Magini

(2020 - Rockshot Records)

voto:

Combo dedito ad un hard rock senza tante menate quello dei lombardi Kult Of The Skull God. In questo album d'esordio ci propongono 11 tracce di robusto e sano hard rock venato di qualche modernità, ma ben fedele ai dogmi del passato, come nell'iniziale 'Black Magic' a metà strada tra AC/DC  e Airbourne

Recensione

Dog Eat Dog

PINO SCOTTO - Dog Eat Dog

(2020 - Nadir Music)

voto:

Sono passati meno di due anni da 'Eye For An Eye', che Pino Scotto torna sul mercato con il nuovo 'Dog Eat Dog', l'ormai settantenne rocker di Monte Di Procida dimostra così che la sua vena compositiva è inesauribile.

Recensione

Porrima

POSTVORTA - Porrima

(2020 - Sludgelord Records)

voto:

Sì, è vero, la quasi ora e mezza di durata che caratterizza ‘Porrima’ all&rsq

Recensione

Open the Portal

WINTERNIUS - Open the Portal

(2020 - Black Tears)

voto:

Nel 2020 esiste ancora il black metal, quello prodotto e suonato bene. I Winternius fanno parte di quei gruppi che, grazie alle loro esperienze musicali pregresse, riescono ad elaborare uno stile unico pur non dimenticando le radici che si ricongiungono ad un black metal old school.

Recensione

Pulse

NEBULAE - Pulse

(2019 - Time To Kill Records)

voto:

Ho amato questo lavoro sin dal primo ascolto, anche se questa recensione arriva con un ritardo abissale, perché non è così semplice, specie in questo periodo di follia, trovare il tempo per mettersi a sedere e scrivere, dopo giornate di lavoro devastanti, soprattutto a livello psicologico.

Ora, finalmente, è tempo di poter dare il tributo che merita, a questa realtà del panorama musicale italiano, augurandomi che, quante più persone, possano ascoltare e gustare questi nove splendidi brani contenuti in poco più di 30 minuti, con un intensità che non è così facile riscontrare in molti dischi più osannati.

Recensione

Black Death

ARCANA 13 - Black Death

(2020 - Aural Music)

voto:

La casualità della Vita, a volte, riserva oscure ma belle sorprese; infatti nello stesso giorno del ritrovamento, in casa, di una fotobusta originale del '69 del  film cult "Beatrice Cenci " di Lucio Fulci  mi viene chiesto di recensire questo nuovo EP degli Arcana 13.

Se non conoscete la band in questione e siete amanti del Cinema di genere, soprattutto del gotico e dell'horror, vi consiglio di ascoltare con grande attenzione il loro album di debutto "Danza Macabra" di quattro anni fa.

Recensione

Sancta Delicta II

KOZA NOZTRA - Sancta Delicta II

(2019 - Autoprodotto)

voto:

L'uomo è nato libero ma è ovunque in catene, è l'antico adagio filosofico di J.J. Rousseau. Usciti col primo full - lenght omonimo nel 2008, i Koza Noztra hanno sempre fatto della analisi socio politica un loro preciso impegno, i testi quindi risultano essere alquanto interessanti (al di là dell'angolazione politica di espressione estrinseca) o quantomeno possono apparire come degno spunto di riflessione.

Counter

  • Site Counter: 2,386,757
  • Visitatori Unici: 136,713
  • Published Nodes: 6,303
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed