Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 2 visitatori collegati.

Prossimi Eventi

Ultime Recensioni

  • Copertina
    IN-SIDE
    Life
  • Copertina
    THE SUNRISE
    Brand New Disorder
  • Copertina
    GIANLUIGI GIORGINO
    Feeling Unreal
  • Copertina
    IMPERIVM
    Holy War
  • Copertina
    D - TOX
    Splinter Of Insane Lucidity
  • Copertina
    RAMROD
    Jet Black
Copertina
IN-SIDE
Life
Copertina
THE SUNRISE
Brand New Disorder
Copertina
GIANLUIGI GIORGINO
Feeling Unreal
Copertina
IMPERIVM
Holy War
Copertina
D - TOX
Splinter Of Insane Lucidity
Copertina
RAMROD
Jet Black
Recensione

Red Reflections

SVANZICA - Red Reflections

(2018 - Autoprodotto)

voto:

Secondo album per la band veronese Svanzica, dal titolo “Red Reflections”. La band propone un connubio tra sonorità melodic death metal e alternative, ispirandosi a band quali Novembre e Klimt 1918.

Recensione

Figli Dell'Alba

NEVERDREAM - Figli Dell'Alba

(2020 - Elevate)

voto:

Un arpeggio di chitarra e una melodia volutamente retrò, sottolineata dal fruscio da vinile, vengono presto raggiunti da qualche frase cantata in pieno stile italo prog anni settanta: con questi due minuti carichi di pathos si apre il quinto album dei romani Neverdream.

Recensione

Soundtrack For Empty World

APOLION - Soundtrack For Empty World

(2020 - Autoprodotto)

voto:

Premessa: questo è un disco per chi ama questa forma d’Arte nelle sue espressioni più sinistre e pericolose: quella strumentale. Nell’attuale orgia di simulazione, retorica, discorsi, parole. Oltraggiare sistematicamente lo schema, proponendone alla fine un altro, aberrante, che mette in discussione lo statuto stesso dei suoi singoli elementi, schiaffeggiando, offendano pure i “lettori comuni”, quelli che nel testo pensano di infettarsi di Parole.

Recensione

Dwellers of Apocalypse

DAEMONIAC - Dwellers of Apocalypse

(2020 - Xtreem Music)

voto:

I Daemoniac sono una band old school death metal, di matrice svedese, formata da Max e Matt, ex membri degli Horrid.

Si evince subito il timbro della band, ispirata alla scena scandinava di inizio anni 90, l'album è quindi per appassionati del genere che meglio possono apprezzarlo più di tutti. Riconoscibilissimi i suoni editati da Sunlight Studios, adatti per il genere, calzano a pennello per l'intero album.

Articolo

Ciao Klaus

Scrivo di getto queste righe, da pochi secondi ho saputo della scomparsa di uno dei più grandi giornalisti del metal italiano: Klaus Byron.

Lui è stato l'esempio per me di come si gestisce una rivista, in questo caso online, di come si scrive di musica, di come la si vive. Da tempo non ci vedevamo ma il nome che ci legava rendeva il tutto sempre vicino.

Mancherai tantissimo a me e a chi ti voleva bene e con te ha vissuto momenti indimenticabili del metal tricolre.

Il nostro è un arrivederci.

R.I.P. Klaus

Recensione

Umashi's Odyssey

SLAP GURU - Umashi's Odyssey

(2020 - Sixteentimes Music)

voto:

Avevo lasciato gli Slap Guru, formazione per 1/4 italiana e per il resto spagnola, nel 2016 con l'esordio 'Cosmic Hill', il quale lasciava presagire ottime cose. Nel frattempo è uscito un altro cd (Diagrams of Pagan Life) sfuggito ai nostri radar e adesso si ripresentano con questo concept dal titolo 'Umashi's Odyssey' tratto da una novella scritta dal chitarrista Alberto Martin Valmorisco, il quale però lo scorso anno ha lasciato il gruppo insieme a Javier Labeaga Burgos (bassista).

Recensione

Land Of Legends

ANNO MUNDI - Land Of Legends

(2020 - Black Widow Records)

voto:

Gli Anno Mundi sono una hard rock progressive band originaria di Roma, al loro quarto vinile ci presentano la loro nuova fatica discografica "Land of Legends" sotto l'egida della Black Widow Records. Si parte con "Twisted World's End", un bel riff clean introduce il brano che si snoda con riff granitici a mio modo di vedere leggermente old school, il che piace assai, nell'ascolto troviamo la caratterizzazione di un solo guitar leggermente lungo, ma efficace, nell'insieme un buon brano.

Recensione

A Quietus Selection

VVITCH - A Quietus Selection

(2020 - Autoprodotto)

voto:

Quando il Magnifico Direttore (esagerato! Ndd) , sapendo del mio profondo interesse per il genere Doom, mi scrisse il seguente messaggio “Ciao, stavo vedendo nel materiale arrivato se c'è qualcosa per te da recensire, ma per ora ho una band che definisce il suo genere drone funeral doom, che ne pensi?” sul momento ci sono rimasto in po’ così … con lo sguardo fra l’ ebete e l' infinito.

Recensione

Insane

Recensione

Cursed Thoughts

HORNWOOD FELL - Cursed Thoughts

(2020 - Kadabra Music)

voto:

Lo scorso giugno è uscito per Kadabra Music il nuovo imponenente album degli Hornwood Fell, il duo composto dai fratelli Basili, che tornano più carichi di prima.

 

'Cursed Thoughts' esce distinto in due parti, la prima contenente sei tracce, la seconda, le restanti sette. L'album ha un impatto forte e immediato a chi lo ascolta ma in primis a chi vede la copertina. La copertina è d'impatto, vi è raffigurato un Edgar Allan Poe in due facce diverse, proprio come a voler sottolineare i due volti opposti dell'album, la prima e la seconda parte.

 

Counter

  • Site Counter: 2,746,485
  • Visitatori Unici: 139,763
  • Published Nodes: 6,215
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed