Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 1 visitatore collegati.

Prossimi Eventi

Ultime Recensioni

  • Copertina
    HYLE
    Weapons I've Earned
  • Copertina
    BEESUS
    3eesus
  • Copertina
    KANSEIL
    Cant Del Corlo
  • Copertina
    SVANZICA
    Red Reflections
  • Copertina
    NEVERDREAM
    Figli Dell'Alba
  • Copertina
    APOLION
    Soundtrack For Empty World
Copertina
HYLE
Weapons I've Earned
Copertina
BEESUS
3eesus
Copertina
KANSEIL
Cant Del Corlo
Copertina
SVANZICA
Red Reflections
Copertina
NEVERDREAM
Figli Dell'Alba
Copertina
APOLION
Soundtrack For Empty World
Recensione

In The Name Of The World Spirit

ENZO AND THE GLORY ENSEMBLE - In The Name Of The World Spirit

(2020 - Rockshots Rec)

voto:

Premetto che non ho letteralmente gli strumenti tecnico teorici per valutare appieno un lavoro così estremamente complesso: è come quando ti trovi di fronte ad un'opera d'arte ma le uniche emozioni a tal proposito rimandano a qualche lettura obbligata e svogliata durante gli anni del Liceo e quindi il giudizio che ne scaturisce si sintetizza con un semplice e banale mi piace oppure con la classica affermazione ma che roba è?

Detto questo cercherò di districarmi fra le pastoie di un giudizio che verterà esclusivamente su un vettore estetico assolutamente soggettivo.

Recensione

Subterrean Awakening

CIMINERO - Subterrean Awakening

(2020 - Autoprodotto)

voto:

Band metà italiana e metà finlandese, i Ciminero propongono un mix di occult rock e doom.

La nostra discesa nei fondali marini più neri si apre con 'Awakenings', brevissimo intro che prelude a 'The Sign'. La voce è molto gradevole, i suoni un po' datati (volutamente) molto rockeggianti, quasi settantiani, un brano ipnotico con tanto di rallentamento e breve solo molto espressivo. La parte finale del brano è più sostenuta, con tanto di wha wha che ci accompagna all'epilogo, che mette subito in chiaro le intenzioni della band.

Recensione

Force Of Reason

CRIMSON THUNDER - Force Of Reason

(2020 - Volcano Records & Promotion)

voto:

Debutto per il quartetto toscano, giovani ma non giovanissimi metallari dal rassicurante e quasi commovente look capellone e total black vecchio stampo. Vi voglio già bene.

Tra gli altri, vengono ripresentati anche tutti i brani originali apparsi sull’EP di qualche anno fa, ma in versioni decisamente più convincenti, sotto quasi tutti i punti di vista.

Recensione

Another Time And Place

ROOM EXPERIENCE - Another Time And Place

(2020 - Burning Minds Music Group)

voto:

Dopo cinque anni tornano i bresciani, dal look decisamente americano, belli freschi freschi dopo aver dato alle stampe questa seconda opera di Aor. Un sestetto ben oliato ed affiatato nel quale ogni singolo musicista riesce a ritagliarsi un proprio spazio giocando molto bene nel proprio ruolo: non vi sono dei gregari, ognuno eccelle e brilla di luce propria senza però correre il rischio di oscurare il talento del collega. A tutti gli amanti di un certo Hard Rock patinato che sconfina in sfumature Aor, questo cd è vivamente consigliato; ma andiamo ad analizzarne il contenuto.

 

Recensione

Ersetu

DEVANGELIC - Ersetu

(2020 - Willowtip Records)

voto:

Dopo l'ubriacatura della seconda ondata nei primi anni duemila e passata la ventata di novità, il brutal sembrava destinato a morire per mancanza di argomenti. In questo ambiente, in cui i "grandi" cominciavano a perdere smalto, c'era bisogno di qualcuno che proponesse qualcosa di fresco ed innovativo in grado di rigenerare la scena.

Detto, fatto: ecco nel 2020 arrivare “Ersetu”, terzo atto di una band formata da chi il Brutal tricolore lo ha forgiato, facendo parte di alcuni degli acts più influenti dell’ultimo decennio (e più).

Recensione

Omega

BLACK CAPRICORN - Omega

(2017 - Stone Stallion Rex )

voto:

Citando i grandissimi Atomic Rooster, "La Morte cammina dietro di te", ed allo stesso modo l'oscurità della musica "camminerà sempre dietro di noi".

Il ritorno dei Black Capricorn, dopo il buon "Cult of Black Friars", è talmente oscuro e penetrante che sembra riportare in vita il sound "occulto" di storiche band del passato. Il nuovo album "Omega" è un concentrato di pura malignità horrorifica dove l'atmosfera dei singoli brani è nera come la pece.

Recensione

Revolution Of Two

R.O.T. - Revolution Of Two

(2018 - EFTM RECORDS)

voto:

Nella massa, a tratti satura, di bands nel panorama del Metal estremo, delle volte riescono a spiccare formazioni che infondono una loro impronta particolare.

Tra di loro sono emersi i R.O.T. .

Recensione

KonoKono

SANTAMUERTE - KonoKono

(2019 - MiaCamerettaRecords/ GoDown Records/ Music For People)

voto:

Fautori di un garage rock dalle tinte psichdeliche e a tratti stoner i pugliesi SantaMuerte giungono al loro secondo album licenziato nel 2019 da MiaCamerettaRecords e Music For People sotto l'egida della sempre attenta, a certe sonorità, Go Down Recrds.

L'album si compone di 11 tracce compresa una bonus track. Influenze che vanno dai The Velvet Underground ai Count Five, ma con molta farina del proprio sacco in una commistione di suoni che spaziano dagli anni '60 ai '90. Tutto questo contornato da rimandi a musiche sudamericane confuse con momenti di noise. 

Recensione

Heartquake

MADNESS FOR DINNER - Heartquake

(2020 - Piccio Rec.)

voto:

:- Ma che siamo veramente nell'anno 1400? No...

:- Eh quasi 1500

Concedetemi questa battuta tratta dal famosissimo film per rimarcare l'approccio gestionale della registrazione di questo EP degli Umbri Madness For Dinner attivi sulla scena dall'inizio del 2013.

Recensione

Tydes Of Entropy

CONSTRAINT - Tydes Of Entropy

(2020 - Autoprodotto )

voto:

I Constraint sono una giovane band dedita a un symphonic metal a mio modo di vedere molto fresco e regale con inserimenti progressive di tutto rispetto. 

Al loro attivo un primo demo "Illusion of a Dream" (2012) & un primo full-length "Enlightened by Darkness" datato 2016e da me positivamente recensito.

Counter

  • Site Counter: 2,723,314
  • Visitatori Unici: 137,907
  • Published Nodes: 6,585
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed