Prossimi Eventi

Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 2 visitatori collegati.

Più visti oggi

Ultime Recensioni

  • Copertina
    NETHER NOVA
    Overflow
  • Copertina
    WHERE THE SUN COMES DOWN
    Welcome
  • Copertina
    THE C. ZEK BAND
    Set You Free
  • Copertina
    KALEDON
    Carnagus - Emperor Of The Darkness
  • Copertina
    ALTAIR
    Descending: A Devilish Comedy
  • Copertina
    FRANK JULIAN
    SNES Project
Copertina
NETHER NOVA
Overflow
Copertina
WHERE THE SUN COMES DOWN
Welcome
Copertina
THE C. ZEK BAND
Set You Free
Copertina
KALEDON
Carnagus - Emperor Of The Darkness
Copertina
ALTAIR
Descending: A Devilish Comedy
Copertina
FRANK JULIAN
SNES Project

 DigUp

 

Recensione

Superbeast

MEGATHERIUM - Superbeast

(2016 - Andromeda Relix)

voto:

La prima cosa che voglio dirvi a proposito dei Megatherium è che hanno un passato piuttosto ricco e variegato alle spalle. Si formano a Verona nel 2011 ed iniziano suonando tributi di colossi dello stoner e del doom, tra cui Sleep e Black Sabbath; nei due anni successivi si concentrano principalmente sullo stoner rock e sulla composizione di brani originali, finché l’ingresso del nuovo chitarrista Davide sancisce il passaggio definitivo a suoni e stili di matrice stoner metal e doom mescolati con un po’ di sana psichedelia.

Recensione

The Reins Of Life

DEGREES OF TRUTH - The Reins Of Life

(2016 - Underground Symphony)

voto: 6.5/10

Ho enorme rispetto per l'etichetta Underground Symphony, che è capace di stanare band dall'alto potenziale e instradarle nel mercato discografico. Anche questa volta non vengo smentito dall'esordio dei meneghini Degrees Of Truth, che marcano il debutto con "The Reins Of Life" , disco gradevole e di prospettiva.

Live Report

Strana Officina + Silver Horses @ Santomato Live

17 Marzo 2017

Pistoia

Grande serata quella di venerdì 17 marzo in quel del Santomato, bel locale alle porte di Pistoia sito nell'omonima località. Di scena un pezzo di storia del metal italiano ovvero la Strana Officina nell'unica data toscana del 2017 e i Silver Horses che presentavano il loro nuovo album uscito da pochi giorni intitolatao 'Tick'.

Sempre difficile il compito di aprire per la Strana, ma nel caso dei Silver Horses tutto è stato più facile data la qualità degli elementi, tutti dai trascorsi importanti, nonostante fosse la prima vera uscita ufficiale e un po' di emozione ha ovviamente fatto parte del loro set.

Recensione

Emotions

STILLNESS - Emotions

(2016 - Autoprodotto)

voto:

Bene e a tratti molto bene: questo è, in sintesi, il mio parere dopo vari ascolti di ‘Emotions’. Dietro al monicker Stillness si cela un ragazzo di 19 anni che si propone di tradurre in musica le proprie emozioni (da cui appunto il titolo), sotto forma di un misto tra black metal, ambient e elementi melodici, il tutto pervaso da un’anima spiccatamente decadente.

Recensione

Higher

PSYCHOKILLER - Higher

(2017 - EdisonBox)

voto:

A distanza di poco più di due anni dal precedente 'Dead City Life', già rencensito su Italia di Metallo, tornano i piemontesi Psychokiller. Rispetto alla prima fatica che li vedeva sotto forma di power trio dedito ad un hard rock stradaiolo, pieno di rimandi al punk, volutamente semplice e diretto, la band ha subito una decisa evoluzione sia sul piano stilistico che su quello della formazione.

Recensione

Obsession [Deluxe Tour Edition]

NIGHTLAND - Obsession [Deluxe Tour Edition]

(2017 - Rockshots Records)

voto:

Rieccoci a parlare dei Nightland, a due anni di distanza dal loro ultimo lavoro, che è per l’appunto 'Obsession'.

Rockshots Records, sotto la quale il quartetto si trova attualmente, ci ripropone lo stesso disco denominato deluxe tour edition, con in aggiunta una versione orchestrale dei brani 'A.R.E.S.' ed ‘Icarus’, eliminando quella di 'Dreamless Life', invece presente nella prima release del lavoro in questione. Un acquisto consigliato per chi apprezza il death sinfonico dai richiami apocalittici e si fece sfuggire la copia fisica al tempo della prima release.

Recensione

The Evil Smoke Possession

UFOSONIC GENERATOR - The Evil Smoke Possession

(2016 - Minotauro Records)

voto:

Formatisi nel 2011 gli Ufosonic Generator arrivano alla fine dello scorso anno all'esordio ufficiale con questo 'The Evil Smoke Possession' composto da 8 tracce che vanno dal doom classico allo stoner ma con una grande impronta di rock'n'roll che il quartetto stesso definisce al meglio col termine di doom'n roll!

Il via alle danze avviene con 'A Sinful Portrait' dal chiaro riferimento ai Black Sabbath nei corposi riff, ma questo non tragga in inganno il lettore, dato che il quartetto riesce a distinguersi creando un impatto sonoro diverso nella costruzione del brano rispetto ai succitati maestri del genere, imponendo il proprio doom'n roll!

Recensione

Rises

TYTUS - Rises

(2016 - Sliptrick Records)

voto:

Una band che apparentemente sembra uscita dai meandri di un passato ormai remoto, quale quello dei primi anni '80, in cui la NWOBHM rappresentava la "next big thing" o "first" dell'Heavy Metal. Ma ad uno sguardo più attento ci accorgiamo invece che i Tytus sono una band dei giorni nostri, italianissima (di Trieste) e nata solo nel 2014.

Una band dunque contemporanea ma che ci propone un sound d'epoca, proveniente da un periodo ormai leggendario ed importantissimo per il genere, la già menzionata NWOBHM. Il tutto dosato con del sano Hard Rock ed un pizzico di Stoner Metal. Una miscela esplosiva che li porta a rilasciare questo primo lavoro "Rises" nell'ottobre 2016 per la Splitrick Records.

Recensione

Divina Commedia: Inferno

STARBYNARY - Divina Commedia: Inferno

(2017 - Revalve Records)

voto: 9/10

Ben ritrovati amici e amiche dalla fulgida chioma (non me ne vogliano i nostri fratelli metallari spelacchiati), oggi è la volta di un’altra recensione: è la volta degli Starbynary, gruppo Triestino che si propone con un Progressive Power Metal, e questo che andrò a recensire è il loro secondo album (dopo il precedente 'Dark Passenger' del 2014)e si intitola 'Divina Commedia: Inferno'.

Recensione

Purity

ESTETICA NOIR - Purity

(2017 - Red Cat Records/Audioglobe/The Orchard)

voto:

Della serie basta che non siano metal li passiamo a Gary ecco qua nel lettore il cd d'esordio (dopo un Ep del 2014) degli Estetica Noir, quartetto torinese che fa dell'electrorock derivante dalla new wave anni '80 il proprio marchio di fabbrica tentando di farlo risultare più personale con un tocco di gothic rock che emerge brano dopo brano.

Counter

  • Site Counter: 1,574,986
  • Visitatori Unici: 96,687
  • Published Nodes: 5,668
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed

 

 

Succede su facebook

Consigliati da Facebook