Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 1 utente e 2 visitatori collegati.

Utenti on-line

Ultime Recensioni

  • Copertina
    THE STEVE FOGLIA SOCIETY
    Here And Now
  • Copertina
    FERNANDHELL
    And The Gatten Army
  • Copertina
    ENIO NICOLINI AND THE OTRON
    Hellish Mechanism
  • Copertina
    HERUKA
    Memorie
  • Copertina
    ApoGod Project
    A Prog Bible
  • Copertina
    RUN CHICKEN RUN
    Kill The Coffee
Copertina
THE STEVE FOGLIA SOCIETY
Here And Now
Copertina
FERNANDHELL
And The Gatten Army
Copertina
ENIO NICOLINI AND THE OTRON
Hellish Mechanism
Copertina
HERUKA
Memorie
Copertina
ApoGod Project
A Prog Bible
Copertina
RUN CHICKEN RUN
Kill The Coffee
Intervista

Ade & The Crash Burn Inferno

Ade & the Crash Burn Inferno è un progetto Hard'n'Blues, originariamente una band, successivamente One Man Band formata dal rocker Ferrarese Ade, che oggi ho il piacere di intervistare.

 

Ade, come e quando nasce il progetto ADE AND THE CRASH BURN INFERNO?

 

ade and the crash burn inferno
Recensione

Take A Look At The Sky

OLD NICK - Take A Look At The Sky

(2022 - Nadir Music)

voto:

Primo album in studio per l'hard'n'stoner band genovese Old Nick, dopo diverse difficoltà tra cui la perdita di Paolo, membro fondatore della band, ricompattano la formazione con Maniax alla chitarra, Dave alla batteria e Zampa a basso e voce. L'album 'Take a Look at the Sky' esce in collaborazione con Nadir Music nel Maggio 2022. Partiamo con l'ascolto.

 

Recensione

Event Horizon

ONELEGMAN - Event Horizon

(2022 - Rockshots Records)

voto:

Finalmente una proposta veramente professionale! Senza nulla togliere alla qualità, all’estro e all’impegno dei tanti gruppi italiani che ci contattano, è davvero raro ricevere un press kit così completo e centrato.

Il lungo percorso evolutivo degli Onelegman non ha lasciato nulla al caso, levigando e rimodellando la matrice estrema primordiale in un caleidoscopico post metal perfettamente prodotto, pieno di dettagli e di larga accessibilità e appetibilità.

Recensione

Devotio Ad Bestias

VomitmantiK - Devotio Ad Bestias

(2022 - Nuclear Abominations)

voto:

Corpi liturgici si dissolvono in una melmosa cerimonia di decostruzione dell’Io, ridicolizzando incessantemente il concetto di fuga.

Grottesche carni gonfie, estratte, per giungere alla scomparsa del corpo visibile. Sovrapposizione di gole bisbiglianti, urlanti, stridenti, emergono dal Silenzio di un Terzo. Viscidi, raggiungono un punto di non-volere patetico. Afasia e aprassia orale, svuotante la propria soggettività.

Recensione

Syndrome

STEEL CAGE - Syndrome

(2022 - Sliptrick Records)

voto:

Gli Steel Cage sono una band Death/Thrash metal con influenze gothic e progressive che vede la luce nell’ormai non vicinissimo 1996, con membri attualmente distribuiti in varie zone del Sud Italia.

Con un certo numero di release alle spalle, il quintetto torna dopo la bellezza di quattordici anni dall’ultimo LP, con il nuovissimo ‘Syndrome’, lavoro che ci introduce anche la nuova cantante Silvia Nardoni, dal timbro deciso e avvolgente.

Recensione

Dimonios

ORGG - Dimonios

(2022 - Eternal Winter Records)

voto:

1917”: un’intro epica, tetra e esplosiva ci avvia all’atmosfera del dolore, della paura, del freddo e della guerra; e con l’incidere un po’ alla “For Whom the Bell Tolls” di Metallica memoria si apre “Dimonios”, il secondo lavoro degli Orgg che dopo l'uscita autoprodotta del primo album ("The Great White War” del 2020 che vi consiglio caldamente di andarvelo a riascoltare e già recensito su queste pagine), è stato prodotto e distribuito dalla Eternal Winter Records.

Recensione

Cosmic Awakening

LORD ELEPHANT - Cosmic Awakening

(2022 - Heavy Psych Sounds)

voto:

I Lord Elephant sono un trio toscano nato nel 2016, che però arriva al debutto solo oggi con un lavoro che, ascolto dopo ascolto, risulta essere affascinante nella sua magica e psichedelica atmosfera. "Cosmic Awakening", uscito per la label Heavy Psych Sounds, è un ottimo concentrato di doom metal, di sludge e di post metal ma incorniciato dalla folle acidità della migliore psichedelia degli anni 60/70.

Dopo svariati ascolti, l'opera dei Lord Elephant risuona, con grande piacere, pesantemente nelle mie orecchie.

Recensione

S/T

WASTE CULT - S/T

(2022 - Autoprodotto)

voto:

Capita che da un Ep si capisca poco il valore di una band, capita anche che si evinca da subito che la band possa cambiare mestiere, ma capita anche che i Waste Cult al primo Ep della carriera facciano centro, e che centro!

Quatttro brani che fondono influenze sludge, stoner, doom, post metal e hardcore in un calderone che se a una prima impressione, a leggerlo, mette ansia, nella realtà esplode in un muro sonoro senza eguali. Se poi li ascoltiamo ad alto volume rischia di venire giù il palazzo o quantomeno il vicino imbufalito da tanto rumore. Tutto questo per dirvi che al vostro umile scribacchino i Waste Cult hanno fatto un'ottima impressione per la loro personalità davvero imponente.

Recensione

Livesmere

ELLESMERE - Livesmere

(2022 - AMS)

voto:

“Livesmere” è il ritorno discografico dello splendido progetto progressive sinfonico del poliedrico musicista, oltre che polistrumentista, Roberto Vitelli

Recensione

Furia Degli Elementi

BURIAN - Furia Degli Elementi

(2022 - Autoprodotto)

voto:

Non è un segreto il fatto che io adori in maniera accesa un certo tipo di black di matrice scandinava ed altrettanto noto è il mio continuo voler scoprire la genuinità delle realtà musicali presenti nella nostra Penisola…

 

Con questa predisposizione ho fatto partire il presskit dei laziali Burian che, dopo l’intro “Crepuscolo Dell’Umanità” ci portano attraverso un black old style cantato in italiano…

Counter

  • Site Counter: 2,966,125
  • Visitatori Unici: 171,068
  • Published Nodes: 7,329
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed