Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Ultime Recensioni

  • Copertina
    DEFECHATE
    Unbounded
  • Copertina
    APOLION
    To Rot Or Decay
  • Copertina
    OTTONE PESANTE
    ..and the Black Bells Rang
  • Copertina
    DI'AUL
    Abracamacabra
  • Copertina
    ROAD SYNDICATE
    Vol. II
  • Copertina
    MARCO MATTEI
    Out Of Control
Copertina
DEFECHATE
Unbounded
Copertina
APOLION
To Rot Or Decay
Copertina
OTTONE PESANTE
..and the Black Bells Rang
Copertina
DI'AUL
Abracamacabra
Copertina
ROAD SYNDICATE
Vol. II
Copertina
MARCO MATTEI
Out Of Control
Recensione

Self-Inflicted Wounds

OVER A BARREL - Self-Inflicted Wounds

(2022 - Autoprodotto/Distrokid)

voto:

Nato dalle menti di Luca Cocconi (The Modern Age Slavery, Browbeat) e Imer Bigi (ex-Dark Lunacy) il progetto Over A Barrel prende forma durante il periodo della pandemia Covid19 e raggiunge la sua manifestazione con questo album d'esordio: "Self-Inflicted Wounds". Per stessa ammissione dei due musicisti, il progetto non si pone dei limiti di stile o di genere, seguendo prevalentemente la loro passione per la musica estrema.

Recensione

Apoda

APODA - Apoda

(2022 - Témenos Records)

voto:

Quindici minuti di ascolto per questo breve ma intenso EP del terzetto calabrese, ennesimo gruppo formatosi in pandemia e che con il tempo si è evoluto riuscendo a creare brani per il loro primo omonimo EP.

Scrittura di tutte le parti, sia strumentali che vocali dell'unico membro rimasto ad oggi nella band Giovanbattista Astorino
che risulta veramente bravo e adeguato sulle parti strumentali e di voce lanciata, avendo un registro vocale medio alto.

Recensione

Koinè

LORD AGHEROS - Koinè

(2022 - My Kingdom Music)

voto:

Dietro il moniker Lord Agheros si cela Gerassimos Evangelou, unico creatore e realizzatore di un originale progetto musicale proveniente dalla Sicilia.

Recensione

All You Can Eat

THIRDSTON3 - All You Can Eat

(2022 - Autoproduzione)

voto:

THIRDSTON3, formatisi nel 2015 inizialmente come band tributo all’immortale Jimi Hendrix, nel corso del tempo hanno elaborato una proposta musicale piuttosto originale, che del nume tutelare conserva l’ispirazione per il monicker (l’immortale “Third Stone From The Sun”, antesignana di tanto che sarebbe avvenuto in futuro), ma che nella sostanza ci propone un'alternative prog metal elaborato e complicato anche se profondamente melodico, grazie alla poliedrica voce di Luca Cocca, che mi ha ricordato quella del cantante degli Uovo di Colombo e Cherry Five, Tony Tartarini per timbrica e capacità e un po’ anche quell

Recensione

Anti Human Machine Gun

SPOILED - Anti Human Machine Gun

(2022 - Autoprodotto)

voto:

Il thrashcore è un genere che difficilmente viene recensito in queste pagine per mancanza di redattori adatti, faccio un eccezione per gli Spoiled in quanto le influenze riportate nella loro bio mi hanno incuriosito e ho deciso di dargli una chance.

Ammetto che dopo svariati ascolti questo 'Anti Human Machine Gun' mi ha stimolato molto, in primis il fatto che alla voce ci sia una ragazza (Stef) non è fatto di tutti i giorni specialmente in un genere così estremo, ma qui la signorina mostra di avere due palle tante e sciorina una prova di tutto rispetto, migliore di tanti maschietti macho che poi di macho un c'hanno una sega.

Recensione

Kar

KAR - Kar

(2022 - Volcano Records & Promotion)

voto:

Interessante power rock trio proveniente dalla Toscana questo dei Kar. Matteo Bellesi (basso e voce), Tommaso Palma (Chitarra e voce) e Filippo Baldi (batteria, percussioni, voce) pur essendo in attività dal 2017 solo adesso escono con questo Ep omonimo. Cinque tracce di rock variegato da inflenze southern, blues, stoner e hard.

Nei poco più dei 2 minuti e mezzo di 'I Like Your Eyes' viene fuori la personalità dei tre pards, un mid tempo hard rock con un ritornello ripetuto all'infinito accompagnato da scariche di riff graffianti ed incisivi dal sapore blues. Buon avvio.

Recensione

Falloppio SRL

FALLOPPIO - Falloppio SRL

(2022 - ROCKSHOTS Records)

voto:

Conoscete le Trombe di Falloppio? Bene, allora saprete chi è il cantante Falloppio. Ok, luilì ha deciso, come tutti i grandi frontman, di far uscire un proprio disco, un Ep di soli 4 brani che vi farà sobbalzare dal divano o cagare senza ritegno.

Recensione

The Third Impact

GUNJACK - The Third Impact

(2021 - Autoprodotto)

voto:

Ebbene si, sono qua a scrivere dei Gunjack. Un gruppo, ovviamente italiano, con forti influenze del metal e del rock anni ’70-’80 ma non solo. Sono veramente un mix di riff e ritmi che mi hanno colpito, lasciandomi senza parole e proprio per questo che stavolta voglio passare direttamente all’album, senza presentarli, che oramai sono conosciuti e sappiamo benissimo, la potenza che sono. Vorrei che immaginaste di essere nel deserto americano Black rock e mettete le cuffie, spegnete la luce e lasciate solo le tapparelle aperte. Iniziamo il nostro cammino…

Recensione

Catrame Acido

DERIVA - Catrame Acido

(2020 - Autoprodotto)

voto:

Avevo già avuto modo di parlarvi dei Deriva con il loro ep d'esordio 'Senza Respiro' che prometteva bene e infatti in chiusura di recensione affermavo che: Le basi ci sono, vanno affinate ma sono certo che i Deriva spacc

Recensione

Decades

DEAD SUMMER SOCIETY - Decades

(2021 - Northern Silence Productions)

voto:

I Dead Summer Society, sono una one man band, la cui mente è Mist e ci presenta il suo terzo album, che fa seguito ai precedenti 'Visions From A Thousand Lives' e 'Many Years Of Loging' e all'Ep 'My Days Through Silence'.

Counter

  • Site Counter: 2,920,318
  • Visitatori Unici: 164,776
  • Published Nodes: 6,442
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed