Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Ultime Recensioni

  • Copertina
    DEFECHATE
    Unbounded
  • Copertina
    APOLION
    To Rot Or Decay
  • Copertina
    OTTONE PESANTE
    ..and the Black Bells Rang
  • Copertina
    DI'AUL
    Abracamacabra
  • Copertina
    ROAD SYNDICATE
    Vol. II
  • Copertina
    MARCO MATTEI
    Out Of Control
Copertina
DEFECHATE
Unbounded
Copertina
APOLION
To Rot Or Decay
Copertina
OTTONE PESANTE
..and the Black Bells Rang
Copertina
DI'AUL
Abracamacabra
Copertina
ROAD SYNDICATE
Vol. II
Copertina
MARCO MATTEI
Out Of Control
Recensione

Unbounded

ANGERFISH - Unbounded

(2022 - Ghost Record Label)

voto:

Gli Angerfish sono una Hard Rock band di Parma, che, dopo un paio di scorsi EP, sono giunti al loro primo full-lenght: “Unbounded” uscito quest’anno per Ghost Record Label.

Copertina accattivante, vado subito ad ascoltare! 

Wishmaker” apre le danze con un tiro street Rock che ci fa subito muovere ed alzare il volume.

Give and Receive” riff ben scandito e brano che procede dritto, diretto da un buon groove a tratti ruvido al punto giusto.

Recensione

Dominus Draconis

H - Dominus Draconis

(2022 - Sounds Of Hell)

voto:

H, dal nome alquanto criptico, sono una band che ci propone un black metal sinistramente maestoso, formalmente classico – mi hanno riportato alla mente i norvegesi Bloodthorn, ma dai contenuti prettamente escatologici, in quanto il duo formato da C e R sviluppa, durante tutto il disco, la narrazione dell’Apocalisse di San Giovanni apostolo, traendo i testi proprio dalle sacre scritture; quindi niente satanismo né blasfemia, ma pura disperazione finale, quando ognuno, nel bene o nel male, dovrà rendere conto di sé per l’ultima volta.

Recensione

...E vennero fuori i lupi

IO E I GOMMA GOMMAS - ...E vennero fuori i lupi

(2022 - Autoprodotto)

voto:

Venti anni di carriera per i punkster anconetani Io e i Gomma Gommas, quale occasione migliore per festeggiarli con un album interamente dedicato ai classici della musica tradizionale italiana rivisti e corretti in chiave punk? Dalla copertina si evince che lo stile di riferimento potrebbe essere quello dei Rancid, ma il gruppo nostrano ha anche tanta personalità messa in mostra sia nel riproporre questi brani, sia nei loro dichi passati.

Recensione

Endless Breakdown

BLACK OLD SCRATCH - Endless Breakdown

(2022 - Autoprodotto)

voto:

I Black Old Scratch si formano sul finire dell’anno 2017, dall’unione di 3 musicisti toscani, con varie esperienze musicali prima di confluire in questo nuovo progetto.  Il nome della band prende spunto dalla passione comune che i 3 hanno per i maestri dell’heavy metal i Black Sabbath, che danno anche una base di influenza al sound proposto, spaziando in un classico Hard Rock/ Stoner molto vario e mai banale.

 

Recensione

Master of The Dead

WARMBLOOD - Master of The Dead

(2022 - The Spew Records)

voto:

Raggiunta la maturità artistica il trio lombardo Warmblood, dopo il valido “Putrefaction Emphasis" del 2017 si consacra con “Master of The Dead” ancora su The Spew Records.

 

Recensione

Animus

MOONLIGHT HAZE - Animus

(2022 - Scarlet Records)

voto:

Giunti al loro terzo album, i Moonlight Haze si confermano come una solida realtà del symphonic metal di casa nostra: e non poteva essere diversamente, visti esperienza e talento dei componenti del combo.

 

Recensione

Nobody's Innocent

LEADEN TEARS - Nobody's Innocent

(2022 - Broken Bones Records & Promotion)

voto:

Non è semplice dover recensire un lavoro di questo genere, e lo faccio con la morte nel cuore, visto che riconosco l'impegno profuso dalla band.
La musica messa sul piatto dai Leaden Tears, si intreccia molto bene va a creare degli schemi anche compositivamente interessanti ma che non riescono mai a colpire l'ascoltatore, in positivo, a causa dell'inadeguatezza generale vuoi ora di una produzione totalmente insufficiente, vuoi ora per un cantato maschile che davvero va rivisto sotto tantissimi punti di vista.

Recensione

The Dark Abyss Of Omerty

SINISTER GHOST - The Dark Abyss Of Omerty

(2021 - Ad Noctem Records)

voto:

Nella apparentemente placida Toscana, durante il 2016, due musicisti denominati Asmort (cantante) e Synuogoth (chitarrista) decidono di unire le forze e nascono i Sinister Ghost .

Inizialmente si cimentano nella esecuzione di cover, ma in breve tempo mettono in cantiere numerose idee per brani propri.

Recensione

The Pursuit of Unhappiness

ISCURON - The Pursuit of Unhappiness

(2021 - Autoprodotto/Against PR)

voto:

Ripugnanza per una teoria satura di metafisica.

 

Sculture create da un trono fatto di resti, immobili alle soglie del Pensiero, carni annerite dalla conoscenza che s’infiammò attraverso il paesaggio.

Una vera e propria fuga verso l’illimitato arcipelago del non umano  strisciante.

Negli spasmi del Ventre tarantolato, tra Aghi nella pelle, tra Conati di negazione della Volontà di vivere si potrà, nel palmo fendente, con un medesimo gesto, rifiutare tutta la serie di attributi storicamente riferiti alla teologia affermativa.

Recensione

Inter Sidera Versos

VELCH - Inter Sidera Versos

(2021 - Wine And Fog/Oath Production)

voto:

Il rumore di un jack connesso all’ampli che viene inserito nella chitarra introduce l’opening track 'Nihilistic Messiah' pagando un tributo al dogma low-fi rendendo chiaro, anche con le scelte di produzione e l’iconografia della photoband, che i VELCH poggiano la loro ispirazione in un black metal old school e per nulla incline ai modernismi. Non per questo però minimalista o derivativo: da piccoli dettagli nel riffing e nell’uso del tremolo picking a costruire licks solistici articolati e di ampio respiro, che costruiscono un dialogo armonico con le parti di basso intente a tracciare linee solide e ipnotiche, emerge una proposta personale ed ispirata dai forti connotati epici.

Counter

  • Site Counter: 2,920,319
  • Visitatori Unici: 164,776
  • Published Nodes: 6,442
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed