Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 2 visitatori collegati.

Ultime Recensioni

  • Copertina
    RECKLESS
    T.M.T.T.80
  • Copertina
    THE CHRONOMASTER PROJECT
    The Android Messiah
  • Copertina
    TENEBRA
    Moongazer
  • Copertina
    BEDSORE/MORTAL INCARNATION
    Split
  • Copertina
    EHFAR
    Nexus
  • Copertina
    G.O.L.E.M.
    Gravitational Objects of Light, Energy and Mysticism
Copertina
RECKLESS
T.M.T.T.80
Copertina
THE CHRONOMASTER PROJECT
The Android Messiah
Copertina
TENEBRA
Moongazer
Copertina
BEDSORE/MORTAL INCARNATION
Split
Copertina
EHFAR
Nexus
Copertina
G.O.L.E.M.
Gravitational Objects of Light, Energy and Mysticism
Recensione

Awakening

FYRNIR - Awakening

(2022 - Autoprodotto)

voto:

Eon e Jarnsioa alle chitarre, Sjel alla voce, Atlas al basso e Hephaistos alla batteria sono i Fyrnir, gruppo norvegese proveniente da Haugesund, ridente cittadina che si affaccia sul Mare del Nord… oddio forse sto facendo un po’ di confusione… forse ad Haugesund sono nati gli Enslaved… e la formazione mi sembrava diversa… Avellino?... mi state dicendo che questi 5 ragazzotti sono della luminosa e soleggiata Campania?

Recensione

Red Dragon

VOLTURIAN - Red Dragon

(2022 - Scarlet Records)

voto:

'Red Dragon' è il secondo disco della band fondata da Federica Lanna (Sleeping Romance) e Federico Mondelli (Frozen Flame).

Recensione

A Time Of Sorrow

VV.AA. - A Time Of Sorrow

(2021 - Black Tears/Nadir Music/Ocularis Infernum/Wine & Fog Distro)

voto:

Questa è probabilmente, la prima volta in cui mi trovo a dovervi parlare di una compilation e non di un classico full-length, pertanto cercherò di farlo senza ricorrere necessariamente al track by track, ma cercando di darvi, nello stesso tempo, qualche coordinata utile per farvi apprezzare questa uscita.

Recensione

Obscurity

SUFFER IN SILENCE - Obscurity

(2022 - Via Nocturna)

voto:

Non so perché ma, forse per via del monicker, e forse per le photoband del press kit, ero convinto di apprestarmi all’ascolto di una band dedita al death tecnico. Invece sono stato letteralmente travolto da un black metal dalla forte componente melodica che, a grandissime e imprecise linee, rimanda al mood e alle atmosfere dei primi Dissection, al piglio dei migliori Necrophobic e per qualche verso agli Old Man’s Child.

Recensione

Ancient Spell

OMNISCIENCE - Ancient Spell

(2021 - Nero Corvino Records)

voto:

Aracnidi carnali e sacche luminescenti e pulsanti sospese sopra i corpi, ombre che sentono il bisogno di far conoscere la loro presenza prima di insinuarsi nella stanza.

Pifferai ululanti, aspirazioni di umida etere generano lamenti di docile cacofonia, evocano una sequenza terribile, quando la Luna è vecchia e assapora parte di questo veleno che è la ''volontà'' di esistere, de-realizzando l'ambiente circostante uscendo dal proprio pensiero.

Recensione

Verso La Vetta

PLAKKAGGIO - Verso La Vetta

(2022 - Time To Kill Records/Hellnation Music)

voto:

Tornano i Plakkaggio, sette anni dopo “Ziggurath”, uscito nel 2015.

La band di Colleferro sembra accettare lei per prima la sfida contenuta nel titolo. Ed è una sfida di certo non agevole, quella di garantire un senso ed un filo conduttore ad una proposta che fa dell’assoluta eterogeneità la propria spina dorsale.

Ed i Plakkaggio questa sfida, dopo averla accettata, la vincono.

Recensione

Steel, Fire and Magic

ARCANE TALES - Steel, Fire and Magic

(2022 - Broken Bones Records)

voto:

Torna più carico che mai il veneto Luigi Soranno, con il suo solo project Arcane Tales, ormai attivo da quasi quindici anni, e che muove i propri passi entro i confini di un ispirato symphonic power metal.

Recensione

Looming Darkness

SWARM CHAIN - Looming Darkness

(2022 - Punishment 18 Records)

voto:

I romagnoli Swarm Chain sono una band che, con grande entusiasmo e capacità tecnica, propone un Doom metal molto originale e particolare; infatti all'interno dei loro brani, oltre a respirare aria della vecchia scuola (Saint Vitus, Trouble e Candlemass) possiamo trovare gli elementi fondamentali che hanno reso celebri formazioni come My Dying Bride e Katatonia.

Recensione

MMXXII

FEARYTALES - MMXXII

(2022 - Nadir Music)

voto:

Lo confesso, avevo pensato di intitolare questa recensione “i Negramaro con il blast”… Ma poi avrei dovuto tentare di argomentare questa affermazione così approssimativa e stridente parlandovi di come il protagonismo vocale enfatico e un pochino sopra le righe di Marco Chiariglione mi avesse ricordato nella sua espressività esasperata e nelle liriche azzardate il giovane

Recensione

Ballast

AND HARMONY DIES - Ballast

(2022 - Club Inferno Ent.)

voto:

Gli And Harmony Dies nascono negli anni ’90 in Veneto, hanno alle spalle una densa attività discografica e anche qualche prestigiosa apparizione live culminata con l’apertura nel 2019 del concerto degli Arcturus a San Donà di Piave. E proprio, e forse solo, agli Arcturus devono sicuramente l’ispirazione artistica, altro non mi sovviene.

Counter

  • Site Counter: 2,946,941
  • Visitatori Unici: 168,160
  • Published Nodes: 6,898
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed