Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Prossimi Eventi

Ultime Recensioni

  • Copertina
    DEATH SS
    Ten
  • Copertina
    ORGG
    The Great White War
  • Copertina
    TEJAS ASTRAS
    Alien Decadence
  • Copertina
    DARK REDEEMER
    Into The Deep Black
  • Copertina
    AEXYLIUM
    The Fifth Season
  • Copertina
    KORMAK
    Apocryphal
Copertina
DEATH SS
Ten
Copertina
ORGG
The Great White War
Copertina
TEJAS ASTRAS
Alien Decadence
Copertina
DARK REDEEMER
Into The Deep Black
Copertina
AEXYLIUM
The Fifth Season
Copertina
KORMAK
Apocryphal
Recensione

Post Euphoria Desert

DERRUMBADO ROJO - Post Euphoria Desert

(2021 - Autoprodotto)

voto:

Nati nel 2015 dalle ceneri di altri gruppi del casertano i Derrumbado Rojo (vulcano messicano tra i più infernali al mondo..) giungono solo adesso alla prima produzione discografica pur avendo infiammato diversi palchi con i loro live duri e puri.

Recensione

Santa

PAPEROGA - Santa

(2021 - Subsound Records)

voto:

Avete presente Paperoga? Bene, un personaggio alquanto strampalato. E l'omonimo duo marchigiano non è da meno, un concentrato squilibrato di noise e grindcore, troppo difficile da digerire se si ha un apparato digerente abituato a piatti sopraffini o a scarso contenuto di cibi acidi. Qui rischiate il reflusso gastrico e credetemi non sarebbe piacevole. Se invece ve ne fottete degli schemi e per voi il noise è la musica del secolo allora i Paperoga vi stuzziceranno l'appetito.

Recensione

Italian Thrash Annihilation

AA.VV. - Italian Thrash Annihilation

(2021 - Planet K Records)

voto:

Con l'ennesimo colpevole ritardo arriviamo a recensire un cd uscito l'8 maggio. Si tratta della compilation 'Italian Thrash Annihilation' edita da Planet K Records. L'opera si compone di 18 brani proposti da altrettante band italiane. Due gli inediti proposti, l'iniziale 'Matepuercos' dei Methedrine e 'The Dark Wave' dei Tytus

Recensione

Residues

PRIGIONE ETERNA - Residues

(2021 - Autoprodotto)

voto:

Dalla scena bresciana, i Prigione Eterna, ci propongono una versione estrema e sperimentale del concetto di rock.

Salta subito all'orecchio il suono non troppo definito, così come la voce registrata troppo bassa.

'Paracusia' ha un riffing iniziale che ricorda una versione pesante dei Timoria di '2020'. Il brano in questione è roccioso e monolitico, con belle variazioni ottimamente congeniate.

Anche la successiva 'Paranoia' è molto massiccia, si avvicina più al metal che al rock, anche per via del growling quasi ossessivo, abbinato con le contrastanti tastiere. Bellissima la parte centrale soft, con un solo pulito ben fatto.

Recensione

Nostalghia

BALEFULLIES - Nostalghia

(2021 - Karma Conspiracy Records)

voto:

Dall'Umbria, più specificatamente da Perugia, proveniene questa formazione di giovani musicisti, i quali messisi insieme nel 2013 suonano tutto ciò che gravita intorno al mondo del Desert Rock; dopo un ep datato 2014 e innumerevoli concerti soprattutto concentrati nel centro dell'Italia, arrivano qui alla loro prima fatica su lunga durata.

Vado a citare dalle note inviate dalla band "Nostalghia, un percorso catartico intrapreso attraversando musicalmente le derive della mancanza, dell'inafferabile, del passato che manca e che lega inesorabilmente i passi". Tutto molto nobile, una vocazione al puro, all'alto, una spinta significativa verso ciò che è solenne, un profondo spirito aulico sprigiona dalle intenzioni dei tre grifoni.

Recensione

Breakout

IRONWILL - Breakout

(2021 - Autoprodotto)

voto:

Si nota subito che dietro a questo progetto c'è tantissima serietà, passione, impegno ed una costante volontà di cercare di portare a quante persone più possibili il proprio messaggio. Questo concetto viene spiegato molto bene nelle note di accompagnamento per la presentazione del singolo, corroborato dal video annesso, della title track: con questo album, si legge, la band vuole trasmettere un messaggio preciso per portare le nostre anime ad un risveglio dalle insidie del labirinto delle incertezze umane. Il capo progetto ci spiega che dovrebbe essere, questo risveglio, la meta di ognuno di noi ed anche l'inizio di un nuovo viaggio evolutivo.

Recensione

The Unlocked Songs

TRICK OR TREAT - The Unlocked Songs

(2021 - Scarlet Records)

voto:

The Unlocked Songs è la più classica delle “box of tricks” (termine in questo caso più che azzeccato) fin dalla copertina – disegnata dal cantante Alle Conti: un contenitore di inediti e versioni alternative, un best of the b sides per i fan dei TRICK OR TREAT, nata dalla contingenza di fare qualcosa di costruttivo durante il lockdown, in attesa di poter tornare in studio per registrare il nuovo disco.

Recensione

The Walls of Madness

IREFUL - The Walls of Madness

(2021 - Autoprodotto)

voto:

Nostalgia del thrash anni 80? Nostalgia della bay-area? Nostalgia dei panzer teuotonici degli anni 80? Nostalgia di quel thrash così potente? Nessuna preoccupazione, i siciliani Ireful ve la fanno passare con 5 brani (nell'edizione giapponese del cd ce ne sono altri 2) che vi riporteranno indietro nel tempo. Formatisi 2 anni fa con membri di gruppi storici della scena locale gli Ireful irrompono nella scena metallica con vigore assoluto.

Recensione

Spirit

GRENDEL - Spirit

(2021 - Earth And Sky Productions)

voto:

Leggendo le note biografiche che attestano gli esordi nel 2005 e una chiara ispirazione nelle liriche alle gesta di Beowulf mi aspettavo un black metal dalle marcate tinte folk. Ambient black metal avrei detto dall’artwork.

Recensione

Slower

NEKER - Slower

(2021 - Time To Kill Records)

voto:

Siamo d'accordo che ognuno di noi risente di una o più influenza quando compone, influenze dettate da anni di ascolto serrato di quei gruppi che maggiormente si confanno ai particolari stati d'animo del momento; ebbene questa furbesca personcina, non nascondendo la propria passione per sonorità violente, truci e depressoidi, è riuscito a fondere in una unica soluzione varie atmosfere: certamente non si può non confermare di percepire Melvins, Type O Negative e Grip Inc.

Counter

  • Site Counter: 2,877,308
  • Visitatori Unici: 158,513
  • Published Nodes: 8,453
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed