Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Ultime Recensioni

  • Copertina
    SIX FEET TALL
    Be Grave with Your Life
  • Copertina
    SCENT OF DARKNESS
    Insanitude
  • Copertina
    ROSSOMETILE
    Desdemona
  • Copertina
    SOLARIS
    Un Paese Di Musichette Mentre Fuori C'è La Morte
  • Copertina
    CONAN-DEADSMOKE
    Doom Sessions Vol. 1
  • Copertina
    CELTIC HILLS
    Blood Over Intents
Copertina
SIX FEET TALL
Be Grave with Your Life
Copertina
SCENT OF DARKNESS
Insanitude
Copertina
ROSSOMETILE
Desdemona
Copertina
SOLARIS
Un Paese Di Musichette Mentre Fuori C'è La Morte
Copertina
CONAN-DEADSMOKE
Doom Sessions Vol. 1
Copertina
CELTIC HILLS
Blood Over Intents
Recensione

Smoke

ROAD SYNDICATE - Smoke

(2020 - Autoprodotto)

voto:

I romani Road Syndicate potremmo definirli, senza ombra di smentita, un supergruppo. Infatti i 4 artisti che compongono la band sono tutti esperti musicisti con anni e anni di carriera alle spalle. Chi infatti non ha mai sentito parlare di Lorenzo Cortoni (voce e chitarra ritmica), Fabio Lanciotti (chitarra), Emiliano Laglia (basso e backing vocals), Cristiano Ruggiero (batteria)? Il loro pedigree vede la militanza o la partecipazione a molte band ed artisti che non sto qui ad elencarvi, ma che potrete leggere sul loro sito, molto ben fatto.

Intervista

WALKYRIA

Questa volta a sottoporsi alla mia intervista è il gruppo dei Walkyrya, recensiti due anni fa dal nostro Marcello per la loro ultima uscita 'The Invisible Guest', ho pensato anche io a recensire quel lavoro e troverete le mie impressioni alla fine dell'intervista stessa, buona lettura!

 

Partiamo dagli albori : Come vi siete formati musicalmente?

Recensione

Rock ‘n’ Roll Rebirth

5IVE YEARS GONE - Rock ‘n’ Roll Rebirth

(2020 - Autoproduzione)

voto:

E' da un sacco di tempo che non sentivo una band cimentarsi in questo tipo di sonorità. Il quartetto di Trieste ci propone un album di esordio totalmente autoprodotto, con undici canzoni che affondano le radici nel rock anni 80/90 AOR, dove le sonorità per quanto ispirate ai mostri sacri del genere, risultano essere personali e di gusto.

Per quanto il gruppo sia di recente formazione 2019, i suoi componenti sono tutti musicisti esperti che possono contare su un nutrito bagaglio di esperienza che ha permesso loro di riuscire ad autoprodursi in maniera convincente per il tipo di genere che hanno voluto affrontare.

Recensione

Infernum

RAVENSTORM - Infernum

(2019 - Autoprodotto)

voto:

Spirito d’Ebano più puro e quindi malinconico e decadente, spirito di una Terra sincera ma ormai frustrata e violentata da forze estranee che ha perso per sempre la sua fiera verginità, ma che rivive nell’orgoglio, nel ricordo, o meglio, nell’evocazione dei nostri miti ancestrali, quei miti comuni a tutti ma sepolti nel baratro del nostro inconscio da montagne di menzogne figlie di una società ingannevole…

Recensione

In Aeternum

LA CASTA - In Aeternum

(2020 - Argonauta Records)

voto:

I pugliesi La Casta, danno alla luce 'In Aeternum', album black hardcore molto diretto. Premetto che non ho apprezzato i suoni, volutamente "raw" e crudi, un po' pastosi che rendono gli strumenti e la voce poco chiari, ma credo sia un effetto voluto.

Si parte con l'intro che fa da preludio a 'Faith', che così come i successivi 'Sculpture of Colossal Failures' e ' Vultures' sono un po' simili e compositivamente monotoni.

'In Silenzio con lo Sguardo Fisso sul Muro' già comincia a suscitare attenzione perchè ha una struttura più varia, anche nelle parti ritmiche.

Recensione

Deaf Dumb Blind

THE DHAZE - Deaf Dumb Blind

(2020 - Sound Effect Records)

voto:

I The Daze sono un trio partenopeo nato nel 2017, anche se i nostri, non sono tra gli ultimi arrivati nella scena musicale.

Punto di partenza di questo “Deaf Dumb Blind” è, sicuramente la psichedelia, qui sapientemente miscelata a tutto ciò che ha il fascino dello stoner e del doom.

I brani proposti in questo lavoro, sembrano, a tratti, delle lunghe jam sessions di improvvisazione e questo mi fa pensare che i loro live saranno sicuramente un autentico viaggio lisergico.

Recensione

Haereticus Empyreum

GOTHIC STONE - Haereticus Empyreum

(2019 - Black Widow Records)

voto:

Che la storica label genovese Black Widow Records ci abbia regalato perle discografiche di rara bellezza è scontato dirlo ma, negli anni, riesce a sorprenderci sempre di piu' grazie ad uscite sempre piu' mirate e sempre piu' di qualità.

Recensione

Weapons I've Earned

HYLE - Weapons I've Earned

(2020 - Fresh Outbreak Records, Shove Records, Calimocho DIY, Bright Future, Scull Crusher)

voto:

Quello che non ti aspetti. Non conoscevo minimamente questo monicker Hyle, quindi mi sono avvicinato con i piedi di piombo leggendo che suonano crust, death metal e stenchcore, più che altro perchè non so minimamente cosa sia lo stenchcore. Sarò vecchio per carità, o più probabilmente uno che non capisce nulla di musica, infatti ho poi scoperto che è un altro modo di chiamare il crust... Fatto è che dato il via al file mp3 giunto in redazione, sono rimasto sconcertato. A parte il primo brano che è uno strumentale, al secondo sono trasecolato, un balzo sulla sedia e immediata visione della bio. Hyle è una band per 3/4 al femminile, ora direte il vecchio misogino storce la bocca, no cazzo!

Recensione

3eesus

BEESUS - 3eesus

(2020 - Go Down Records/More Fuzz Records/New Sonic Records)

voto:

Vecchie conoscenze del nosto sito i Beesus, con i quali ci fu aspra polemica per una recensione non favorevole. Tempi passati, nel frattempo la band diventata un trio ha suonato molto in giro, anche fuori dai confini nazionali e prodotto un altro album mai arrivato sulle nostre scrivanie. 

Recensione

Cant Del Corlo

KANSEIL - Cant Del Corlo

(2020 - Rockshots Records)

voto:

I Kanseil sono passati spessissimo sulle nostre pagine virtuali, ormai potremmo dire che la band veneta è di casa da queste parti.

Counter

  • Site Counter: 2,726,667
  • Visitatori Unici: 138,468
  • Published Nodes: 6,717
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed