Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Ultime Recensioni

  • Copertina
    MALET GRACE
    Malsanity
  • Copertina
    N.I.B.
    The Bianca Trouble Landing
  • Copertina
    BLODIGA SKALD
    Ruhn
  • Copertina
    HONEYBOMBS
    Wet Girls And OtherFunny Tales
  • Copertina
    THE DANGER
    The Danger
  • Copertina
    THUNDER GODZILLA
    S/T
Copertina
MALET GRACE
Malsanity
Copertina
N.I.B.
The Bianca Trouble Landing
Copertina
BLODIGA SKALD
Ruhn
Copertina
HONEYBOMBS
Wet Girls And OtherFunny Tales
Copertina
THE DANGER
The Danger
Copertina
THUNDER GODZILLA
S/T

 DigUp

 

Recensione

Dichiarazione d'Odio

VETRIOLICA - Dichiarazione d'Odio

(2017 - Andromeda Relix)

voto:

Una copertina visionaria quella dell'ultimo disco dei Vetriolica, band storica del panorama Metal veronese. Il loro nuovo "Dichiarazione d'odio" è uscito lo scorso giugno per la Andromeda Relix, etichetta di proprietà di Gianni della Cioppa

Chi sono i Vetriolica? Una band attiva da oltre venti anni che ha fatto della qualità compositiva il proprio punto di forza e lo possiamo notare in questo nuovo disco.

"Dichiarazione d'Odio" è un lavoro che punta molto sull'impatto sonoro e tematico. 

Recensione

S/T

GRAVE - S/T

(2017 - Autoprodotto)

voto:

Quattro brani di stoner rock interamente strumentale quello proposto da questi tre ragazzi di Codroipo (UD). Tecnicamente anche se la produzione non è eccelsa direi che ci siamo, quello che mi viene da pensare è invece a chi possa interessare un genere proposto in forma esclusivamente strumentale.

Ad ogni modo tra i 4 brani proposti direi che 'Meltdown' ha un bel tiro e sia pure di lunga durata, sette minuti, si lascia apprezzare propio per le doti tecniche dei tre ragazzi. Più cupo e con tratti psichedelici 'The Expanse Of Stone'. Gli altri due brani vedono diversi cambi di tempo e di stile, in special modo in 'Weed On Mars'.

Recensione

Eterno

SEDNA - Eterno

(2016 - Autoprodotto)

voto:

Approcciarmi ad una band che già conosciamo come i SEDNA, ha suscitato in me un po’ di aspettative. A distanza di qualche anno dall’ultimo lavoro omonimo, la band è tornata con un nuovo full lenght dal titolo “Eterno”.

Recensione

N.W.O. - The Beginning

MADNESS OF SORROW - N.W.O. - The Beginning

(2017 - W13 Digital Distribution )

voto: 8.5/10

Dopo aver avuto modo di ascoltare in questi ultimi anni i Madness Of Sorrow, mi accingo a recensire il loro nuovo album "N.W.O. - The Beginning".

Si parte con 'N.W.O.', l'intro dell'album che si aggancia immediatamente a 'Salomon' con una entrata di keyboard riff dal sapore supremo e brillante ma allo stesso tempo inquietante e già da qui possiamo intravedere quali sono le evoluzioni sonore dei Madness of Sorrow.

'Inside The Church', sugli scudi la prestazione vocale dal tiro incredibile che toglie veramente il fiato nelle modulazioni melodiche...mi è piaciuta molto l'evoluzione finale del brano.  

Recensione

Pure Breed

DOBERMANN - Pure Breed

(2017 - Wild Mondays Music)

voto:

Bisogna ammettere che replicare il successo e la bellezza del precedente “Vita Da Cani” era impresa abbastanza ardua per i Dobermann, l'infuocato ed infuocante trio piemontese attivo ormai da diversi anni sulla scena dell'hard rock nostrano più schietto e genuino.

“Pure Breed”, in nuovo lavoro della band, questa volta cantato interamente in inglese a differenza del precedente, riesce purtroppo solo parzialmente nell'impresa.

Recensione

New Era

ELEGY OF MADNESS - New Era

(2017 - Wormholedeath Records)

voto:

Avevo perso il conto, ma sono già trascorsi ben quattro anni da quando recensii il primo LP degli Elegy Of Madness! Ne è passata di acqua sotto i ponti, e la band non se n’è stata con le mani in mano, occupandosi, nel frattempo, di vivere tour stupendi e di lavorare a questa loro ultima fatica, intitolata New Era, rilasciata sotto  Wormholedeath Records  e forte di ben dodici canzoni.

Recensione

The Storyteller, Part Two

BLACK WINGS OF DESTINY - The Storyteller, Part Two

(2017 - Scatti Vorticosi Records)

voto:

In principio era il 2014 ed era ‘The Storyteller, Part One’; ora siamo nel 2017 e questi tre anni hanno visto i torinesi Black Wings Of Destiny lavorare sodo per rimettere le carte in tavola e regalare ai loro ascoltatori il seguito di quello che si può definire un disco piacevole e ben prodotto. L’attesa è finita e oggi siamo qui per parlare di ‘The Storyteller, Part Two’.

Recensione

Sermon

DEMONS COME OUT AT NIGHT - Sermon

(2017 - Autoprodotto)

voto:

Avevamo lasciato i Demons Come Out At Night due anni fa con il loro omonimo full-length e li ritroviamo con un singolo, ‘Sermon’, del quale uscirà il videoclip ufficiale nella notte tra l’8 e il 9 agosto.

Recensione

Dark Sadistic Path

ATOMIC MASSACRE - Dark Sadistic Path

(2016 - Wine Blood Records)

voto:

Niente di nuovo sotto il sole del thrash metal, ma è questo un problema? Gli Atomic Massacre arrivano da Mestre ma potevano benissimo essere minatori della Ruhr vista l'evidente impronta dettata dai maestri del thrash teutonico Sodom. Cinque brani inediti, una cover dei Bathory ('Holocaust' in versione molto sporca..) e un brano live fanno di questo 'Dark Sadistic Path' un discreto approccio al mercato musicale dopo l'omonima demo datata 2013.

Recensione

In Principio

MONNALISA - In Principio

(2017 - Andromeda Relix)

voto:

La scena prog-metal veronese, negli ultimi tempi, si è rivelata decisamente florida. Dopo gruppi di indubbio valore come i Methodica o gli Astrolabio, (per non parlare del ritorno di una band come i Dark Ages) arriva il turno di un’altra band composta da musicisti decisamente ispirati.

Counter

  • Site Counter: 1,684,375
  • Visitatori Unici: 98,492
  • Published Nodes: 5,588
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed

 

 

Succede su facebook

Consigliati da Facebook