Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 1 visitatore collegati.

Prossimi Eventi

Ultime Recensioni

  • Copertina
    KAVEE
    Metempsychosis
  • Copertina
    ANNIHILATIONMANCER
    Philantropist
  • Copertina
    BLONDIEFOX
    Senza Universo
  • Copertina
    EAGON
    Equilibrium Part 1
  • Copertina
    SHIVERS ADDICTION
    Artificial Paradise
  • Copertina
    ENFORCES
    Electromagnetic Annihilation
Copertina
KAVEE
Metempsychosis
Copertina
ANNIHILATIONMANCER
Philantropist
Copertina
BLONDIEFOX
Senza Universo
Copertina
EAGON
Equilibrium Part 1
Copertina
SHIVERS ADDICTION
Artificial Paradise
Copertina
ENFORCES
Electromagnetic Annihilation
Recensione

Lilith

IT'sALIE - Lilith

(2020 - ROAR! Rock Of Angels Records)

voto:

Uscito il 18 settembre del 2020 per la greca ROAR! Rock Of Angels Records, “LILITH” è l'album di esordio dei IT'sALIE, scritto così per giocare sulla provenienza italica del combo e la parola “lie” appunto, ma qui di bugie se ne dicono poche perché il disco è un genuino hard rock al sapor metallico (che piace tanto a noi giovani d'oggi), che va subito al sodo senza perdersi in fronzoli e orpelli in cui la fa da padrone la voce dell'ottima Giorgia Colleluori (Sinner).

Recensione

Il Triste Canto Dell'Uomo Bianco

BLONDIEFOX - Il Triste Canto Dell'Uomo Bianco

(2019 - DeFox Records)

voto:

Blondiefox, un nome che potrebbe dire poco alle nuove generazioni di rocker, ma per chi ha passato gli anta, come il vostro umile scribacchino, è facile risalire a Paul 'Blondie' Gidoni e Mirko 'DeFox' Galliazzo storici protagonisti della scena metal rock degli anni '80 con gli X-Hero!

Recensione

The Unexpected

MAYSNOW - The Unexpected

(2020 - B District Music)

voto:

Provengono dal salento i Maysnow progetto musicale formato nel 2016 da Daniele Rini in ricordo dell'amico Mimmo Angelini prematuramente scomparso. Insieme al chitarrista Roberto Vergallo i due hanno creato un percorso musicale ben definito: Le canzoni si fanno strada attraverso "il ricordo, che si confonde col sogno, il sogno che vorresti fosse realtà".

Recensione

The House Of Lily

DOME LA MUERTE AND THE DIGGERS - The House Of Lily

(2020 - Go Down Records)

voto:

Di Domenico Petrosino aka Dome La Muerte, sono piene le pagine del punk e del rock, fondatore di band seminali quali CCM e Not Moving, il nostro artista è ormai attivo da 45 anni ed ha una discografia decisamente vasta, alla quale va ad aggiungersi questo EP composto da due brani intitolato 'The House Of Lily'.

Recensione

Vulnera

MYSTERIA NOCTIS - Vulnera

(2020 - Autoprodotto)

voto:

'Vulnera' dei Mysteria Noctis, band lombarda attiva dal 2015, ci porta nel mondo drammatico della ricerca esistenziale, con un prog rock tendente al metal molto melodico.

Parlando di prog Rock non si può ignorare il fattore tecnica e capacità di mescolare vari generi che in questo caso vanno dal jazz, per passare al Rock Prog italiano anni 70 e 80, al Glam Rock (bello e particolare l’inizio di 'Red Sea'), ad alcune parti in stile Tool (dal terzo minuto di 'Night Light'), o parti di chitarra e batteria che mi hanno ricordato gli Alter Bridge ecc…

Recensione

Dictatorial Democracy

UNDERTAKERS - Dictatorial Democracy

(2020 - Time To Kill Records)

voto:

Gli Undertakers non hanno certo bisogno di presentazioni, il loro nome ha lasciato un segno indelebile nella storia della musica estrema qui in Italia.

Recensione

Odyssey

VESTA - Odyssey

(2020 - Argonauta Records)

voto:

Viareggio è una città che si affaccia sul mar Ligure, un posto dove sostanzialmente non si vive malissimo. Ma non c'è soltanto il caldo sole dell'estate che brulica di turisti; non è soltanto il mese del baccanale caratterizzato da uno dei più famosi carnevali; non esiste esclusivamente il richiamo da paese dei balocchi attivo tutto l'anno. Non c'è soltanto questo insieme di cose, no, e questo Giacomo Cerri, il compositore della quasi totalità delle partiture degli otti pezzi in questo secondo lavoro (dietro al banco di regia c'è il signor Alessandro "Ovi" Sportelli), lo sa benissimo.

Recensione

Seaword

MR BISON - Seaword

(2020 - Subsound Records)

voto:

Un ritorno alle origini, questo cd dei Mr Bison, dove lo Stoner viene miscelato con aspetti propri della Psichedelia d'autore. Un orizzonte immaginario verso il quale si può intravedere uno spiraglio di luce, un abbaglio forse, ma mai una guida certa e sicura perchè il percorso è lungo, è profondamente intimo, oscuro, ambiguo. Castaneda tradotto in musica, un tragitto sciamanico, i tre hanno messo in primo luogo il proprio cuore lungo questi tortuosi sentieri ed hanno avuto il coraggio di attraversare questo cammino in tutta la sua lunghezza.

Recensione

Virago Shield

THE BURNING DOGMA - Virago Shield

(2020 - Ad Noctem Records )

voto:

Il mio incontro con i The Burning Dogma risale a circa nove anni fà, un po' di tempo è passato dalla prima recensione che feci al loro Ep di debutto ''Cold Shade Burning''.

La band originaria di Bologna sino ad oggi, oltre al citato Ep, ha fatto uscire un full lenght ''No Shores Of Hope'' sino ad arrivare al loro nuovo Ep ''Virago Shield''.

Recensione

Glare of Deliverance

GENUS ORDINIS DEI - Glare of Deliverance

(2020 - Eclipse Records)

voto:

I Genus Ordinis Dei sono una symphonic death metal band da Crema, con all'attivo un primo album datato 2015 sino ad arrivare a svariati full lenght e un Ep che hanno dato la spinta alla band nostrana di farsi apprezzare anche all'estero, dandogli modo di poter condividere tour importanti con band dal blasone considerevole.

Ai giorni nostri la band ci presenta il nuovo lavoro uscito a dicembre scorso dal titolo 'Glare of Deliverance'. Adesso andiamo ad analizzare meglio e capire cosa ci hanno riservato i ragazzi dei Genus Ordinis Dei.

Counter

  • Site Counter: 2,781,741
  • Visitatori Unici: 142,203
  • Published Nodes: 6,539
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed