Prossimi Eventi

Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 2 visitatori collegati.

Ultime Recensioni

  • Copertina
    BLACK HOLE
    Evil in The Dark
  • Copertina
    MARYGOLD
    One Light Year
  • Copertina
    LILYUM
    Altar of Fear
  • Copertina
    BUIOMEGA
    Decay
  • Copertina
    STRAY BULLETS
    Shut Up
  • Copertina
    DEVIL WITHIN
    Not Yet
Copertina
BLACK HOLE
Evil in The Dark
Copertina
MARYGOLD
One Light Year
Copertina
LILYUM
Altar of Fear
Copertina
BUIOMEGA
Decay
Copertina
STRAY BULLETS
Shut Up
Copertina
DEVIL WITHIN
Not Yet

 DigUp

 

Recensione

Till The Morning Light

POISONHEART - Till The Morning Light

(2017 - Sneakout Records)

voto:

E' stato sempre desiderio dell'essere umano avere una sorta di padronanza sullo scorrere del tempo.

Finanche Kant tra un sorso di vino ungherese ed uno del raffinato Bischof, cerco' di incastrare il tempo in una categoria filosofica; tant'e' anche i nostri bresciani Poisonheart hanno tentato di giocare con le lancette del quadrante orario.

Dalla mente di Fabio Perini che, agli albori di questo secolo decise di mettere in piedi una "cazzo di rock band", proviene questa proposta di sano, sporco e cattivo rock and roll nell'accezione piu' genuina che ci possa essere.

Live Report

Facciamo Valere il Metallo Italiano Atto 2 (prima serata) @ Angelo Azzurro Club

12 Gennaio 2018

Genova

13 Gennaio 2017,
L’Angelo Azzurro e’ a rischio chiusura, ma gli amanti della Musica non ci stanno. La risposta di questo primo mese dei musicisti e del pubblico Genovese, maisucolo a prescindere, per una volta deve essere assolutamente rimarcato, all’appello del locale e dei suoi collaboratori e’ stato di quelli che varra’ la pena ricordare anche in futuro, ogni volta che si parlera’ di egoismo tra gruppi, di gente che non ha voglia di collaborare e ascoltare, e che la musica dal vivo sia finita, al di fuori dei canali mediatici piu’ conosciuti.

poverdrive sinphobia scala mercalli
Recensione

Reborn from the Ashes

HUMANASH - Reborn from the Ashes

(2017 - Jolly Roger Records )

voto:

"Questo lavoro arriva da lontano, da una mia vecchia idea, da un concetto di profondo e puro amore per l'Heavy Metal, un genuino sentimento di appartenenza ai suoi valori...e' dedicato allo spirito dei Metal teen-agers, nostro e di tanti altri come noi, agli anni migliori di sempre con le chitarre distorte ed i ritmi forsennati che ci ronzavano nella testa!" Presenta così il progetto Humanash, John Goldfinch (L'Impero Delle Ombre) e credo che modo migliore non potesse esserci.

Recensione

The Dark Tower

MINDFAR - The Dark Tower

(2017 - Underground Symphony Records )

voto:

Dietro il monicker Mindfar si cela il compositore e chitarrista Armando De Angelis, che con la rock opera ‘The Dark Tower’ tocca il traguardo del primo disco in studio. Un lavoro complesso, articolato e certamente audace: comparire sulle scene con un concept, oltretutto ispirato alla serie de “La Torre Nera” di Stephen King, può essere sicuramente un passo importante e forse un po’azzardato, anche se Armando e gli artisti che lo accompagnano, i cantanti Marilena Diomaiuti e Walter Bosello (che si occupa anche delle tastiere), riescono a rivelarsi all’altezza dell’impresa.

Recensione

Indians

NIGHTRAID - Indians

(2017 - L.M. Records)

voto:

Gli hardrockers ternani Nightraid, formatisi nel 2013 per rendere omaggio all’espressione musicale di gruppi che hanno reso celebri le sonorità hard’n’heavy nel mondo, come Motorhead, AC/DC, Ozzy Osbourne, solo dopo aver trovato un assetto stabile e continuativo, entrano in studio nel 2016 per registrare la prima fatica discografica dal titolo 'Indians', pubblicata da L.M. Records nel Giugno del 2017. 

Recensione

Bomba W W La Guerra!

JOE PERRINO'S GROG - Bomba W W La Guerra!

(2017 - Minotauro Records)

voto:

Avevamo apprezzato non poco nel 2015 'L'Esercito Del Male' e quindi il ritorno dei Joe Perrino's Grog lo attendevamo con impazienza. Il nuovo album dall'esemplicativo titolo di 'Bomba W W La Guerra!' ci presenta però solo 6 brani e questo lo potrebbe quindi ridurre ad un'Ep, peccato perchè la band sarda ha un potenziale altissimo e la voglia di ascoltare qualche brano in più viene un po' disattesa, ma ce ne faremo una ragione.

Articolo

'Architecture Of A God' dei Labyrinth disco dell'anno 2017 per la redazione di Italia di Metallo

Tiriamo le somme sull'anno appena conclusosi: è il momento di fare una classifica degli album che hanno visto la luce nel corso del 2017. Quest'anno è stata una sfida a due tra Labyrinth e Unreal Terror, con i primi che conquistano il gradino più alto del podio con 'Architecture Of A God'.

 

Di seguito la nostra top-5; presto sarà creato un sondaggio in cui anche voi potrete dire la vostra.

Recensione

Handful of Stars

WITCHWOOD - Handful of Stars

(2017 - Jolly Roger Records )

voto:

Dopo l’ottimo “Litanies from the Woods”, i nostrani Witchwood ritornano con una interessante e particolare uscita, L’Ep “Handful of Stars’. Dico particolare perché ci troviamo davanti a un lavoro con una durata complessiva di un album intero e tutto ciò farà piacere ai fan della band romagnola che, con grande devozione alla causa del buon rock anni '70, trattano con rispetto i loro seguaci pubblicando questo EP.

Recensione

Human Trash Deluxe

MALEDIA - Human Trash Deluxe

(2017 - Via Nocturna)

voto:

I capitolini Maledia sono una band dedita ad un melodico death metal con divagazioni sinfoniche. Il loro nuovo lavoro 'Human Trash Deluxe' è un lavoro adorabile e strutturato molto bene, ma andiamo ad analizzarlo più da vicino.

L'album parte con una 'Intro' inquietante, preludio di quello che potrà succedere nei prossimi brani...  'Not Homologated' ad esempio è un brano suonato con un impatto devastante, prestazione vocale potente e precisa, struttura del brano conforme allo stile proposto.

Recensione

Duality

ALBERTO RIGONI - Duality

(2017 - PRS MUSIC)

voto:

Alberto Rigoni...chi? Parto dal presupposto che oltre ad averlo già recensito nel corso degli anni, del nostro grande musicista tutto made in Italy, si potrebbero scrivere libri sulle sue abilità compositive e tecniche, per chi non lo conoscesse sarebbe un grande peccato e dovrebbe provvedere a scoprire e ascoltare questo grande artista.

'Duality' è il suo nuovo album.  'Song For My Soul' col maestro Mistheria è un brano gioiello, descriverlo sarebbe un grande peccato, tutto da ascoltare e gustare ogni singola nota.

Counter

  • Site Counter: 1,713,859
  • Visitatori Unici: 104,809
  • Published Nodes: 5,697
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed

 

 

Succede su facebook

Consigliati da Facebook