Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 1 visitatore collegati.

Prossimi Eventi

Ultime Recensioni

  • Copertina
    BLONDIEFOX
    Il Triste Canto Dell'Uomo Bianco
  • Copertina
    MAYSNOW
    The Unexpected
  • Copertina
    DOME LA MUERTE AND THE DIGGERS
    The House Of Lily
  • Copertina
    MYSTERIA NOCTIS
    Vulnera
  • Copertina
    UNDERTAKERS
    Dictatorial Democracy
  • Copertina
    VESTA
    Odyssey
Copertina
BLONDIEFOX
Il Triste Canto Dell'Uomo Bianco
Copertina
MAYSNOW
The Unexpected
Copertina
DOME LA MUERTE AND THE DIGGERS
The House Of Lily
Copertina
MYSTERIA NOCTIS
Vulnera
Copertina
UNDERTAKERS
Dictatorial Democracy
Copertina
VESTA
Odyssey
Recensione

Broken Time

DAMNATION GALLERY - Broken Time

(2020 - Black Tears Records)

voto:

Se da una penna onorevole del giornalismo italiano proviene un'altissima opinione circa il combo genovese, allora non posso non accostarmi con grande curiosità a questa second fatica elaborata da Scarlet, la cantante, e soci. Con un forte impatto scenico proveniente dalla tradizione glam horror, i cinque musicisti sul palco riescono a dare una impronta iconografica assai marcata unendo il sacro ed il profano, nell'intento notevole di portare avanti le tematiche spettacolari già individuate in gruppi storici del panorama metal del nostro bel paese quali per esempio i Mortuary Drape.

Recensione

Racconti Macabri Vol. III

L'IMPERO DELLE OMBRE - Racconti Macabri Vol. III

(2020 - Black Widow Records)

voto:

Non si può certo dire che la prolificità sia un pregio della band dei fratelli Cardellino, 'Racconti Macabri Vol. III' è infatti il terzo capitolo discografico in 16 anni, ma questo non può certo inficiare l'alone di culto che da sempre avvolge L'Impero Delle Ombre! Anzi, considrrando l'ambito musicale in cui si muovono la prolissità poteva far perdere l'alone di mistero nel quale operano.

Recensione

Eleftheria I Thanatos

LAND OF DAMNATION - Eleftheria I Thanatos

(2020 - Autoprodotto )

voto:

Approdano per la prima volta sulle lande del nostro portale, non me se ne voglia per il gioco di parole, i campani Land Of Damnation, e lo fanno in pompa magna con il giusto approccio, presentando un Ep di cinque canzoni decisamente folgoranti!

Nella bio si parla di melodeath, potrebbe essere, anche se io vedo diverse inclinazioni sull'heavy metal classico fuso con thrash e power, una spruzzatina di folk e grazie anche al growl dello scatenato Francesco Longo (non so perchè ma il nome non mi è nuovo..) si notano certe tirate tipiche del death. Insomma un bel minestrone affrontato nelle cinque dannate song.

Recensione

Unlock

RAINBOW BRIDGE - Unlock

(2020 - Autoprodotto )

voto:

A due anni di distanza dal precedente 'Lama' tornano tra noi i Rainbow Bridge, il trio pugliese seguace della Jimi Hendrix Experience, e lo fa riproponendo il proprio sound grezzo, registrato in lunghe jam in studio.

Intervista

HELIKON

Sono con noi i thrashers bresciani Helikon, il cui album d'esordio è stato recensito con giudizi più che lusinghieri su Italia di Metallo 

https://www.italiadimetallo.it/recensioni/30012/helikon/myrh-legend)

Recensione

Orior

TRISKELIS - Orior

(2020 - Broken Bones Promotion/Ghost Record Label)

voto:

Personalmente adoro le opere che mettono in risalto l'atmosfera, Dark Ambient, Dungeon Synth ecc e mi sono piacevolmente imbattuto in questo progetto, i Triskelis. Una One Man Band che compone con la combo di Synth, basso e batteria, che fonde suoni sperimentali uniti al Synth, e ritmi Stoner/Doom!

Il nome e l'artwork mi hanno colpito essendo legati a sfere spirituali di indubbio interesse e riecheggia nel pathos dell'intera opera di questo album "Orior".

Recensione

Getaway

NEFESH CORE - Getaway

(2020 - Rockshots Records )

voto:

Una delle principali cose per essere “liberi” da etichette musicali preimpostate è quella di poter creare e sperimentare, a proprio gusto, il collegamento “oscuro” ed “astrale” che da sempre esiste tra le note musicali. L’energia che scaturisce tra le diverse combinazione fa nascere grandiose emozioni che danno vita a un gran processo di scrittura.

Recensione

Collateral Dimension

COEXISTENCE - Collateral Dimension

(2020 - Transcending Obscurity)

voto:

Da non confondere con l’omonimo gruppo proggheggiante francese, questi Coexistence vengono dalle parti di Siena e sono finalmente arrivati al primo album vero e proprio, dopo il gustoso EP di un paio d’anni fa.

Recensione

We Are Ready To Testify

MAD DOGS - We Are Ready To Testify

(2020 - Go Down Records)

voto:

I Mad Dogs sono un gruppo nato e devoto al rock dal 2009, la band di San Severino Marche presenta un disco intriso di potenti suoni rock’n’roll, a riconferma dell’amore per il garage rock ad alto voltaggio e per le ricercate sonorità di matrice settantiana.

Andiamo a sviscerare il loro nuovo disco ''We Are Ready To Testify''.

Si parte con 'Leave Your Mark On What You Do',un buon brano con un chorus che si stampa subito in testa, ho apprezzato l'assolo di chitarra ben calibrato per il contesto della canzone. Buon lavoro nei cori.

Recensione

F.S.T.

STEALTH - F.S.T.

(2020 - Red Wine Rites Records)

voto:

Puro Speed Metal, senza sbavature, senza orpelli, a tutto bordone, senza un attimo di respiro, un headbanging furioso che metterà a dura prova la vostra cervicale. Se avete amato oppure ancora oggi adorate sonorità di band tipo i Living Death allora non potrete non gustarvi questa audiocassetta. Ah quasi dimenticavo: eh sì questi pazzi furiosi forsennati di veronesi hanno avuto la magnifica pensata di incidere questi quattro pezzi al fulmicotone, sulla cara e vecchia cassetta.

Counter

  • Site Counter: 2,756,102
  • Visitatori Unici: 141,668
  • Published Nodes: 6,466
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed