Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 2 visitatori collegati.

Ultime Recensioni

  • Copertina
    17 CRASH
    Hit The Prey
  • Copertina
    WILL’O’WISP
    MOT
  • Copertina
    PAOLA PELLEGRINI LEXROCK
    Lady To Rock
  • Copertina
    WALLS OF BABYLON
    A Portrait Of Memories
  • Copertina
    SACRO ORDINE DEI CAVALIERI DI PARSIFAL
    Heavy Metal Thunderpicking
  • Copertina
    DRAKKAR
    Cold Winter’s Night
Copertina
17 CRASH
Hit The Prey
Copertina
WILL’O’WISP
MOT
Copertina
PAOLA PELLEGRINI LEXROCK
Lady To Rock
Copertina
WALLS OF BABYLON
A Portrait Of Memories
Copertina
SACRO ORDINE DEI CAVALIERI DI PARSIFAL
Heavy Metal Thunderpicking
Copertina
DRAKKAR
Cold Winter’s Night

Articolo

Avviso Importante: nuova politica redazionale

Rendiamo pubblico che a partire da adesso non verranno più recensiti cd di gruppi/etichette che non alleghino un unico presskit composto da biografia, copertina, brani e tutte le informazioni necessarie, come altresì non si fanno recensioni in streaming. Causa anche flusso imponente di materiale in arrivo non sarà più assicurata la recensione, ma solo a discrezione della redazione, questo fino a che non avremo ristrutturato il nostro organico. Rimane invariato il precedente comunicato qui sotto redatto:

Da settembre cambia un po' la politica editoriale di Italia di Metallo, questo è dovuto a vari fattori:

  1. la mancanza di redattori competenti per i generi che poi elencheremo

Recensione

Hit The Prey

17 CRASH - Hit The Prey

(2018 - Volcano Records)

voto:

Inaspettata e positiva sorpresa l'album dei 17 CrashHit The Prey”.

Li ricordavo più glam metal, dopo averli visti un paio di volte live e forse anche per colpa del look.

Invece “Hit The Prey” si rivela una sorpresa variegata a livello di sonorità,che faccio fatica a non trovare positiva.

Il disco è ben prodotto, non traspare alcuna sbavatura e a più riprese si percepiscono profonde le influenze AOR. Genere che, certamente, di sbavature non ne tollera affatto.

Recensione

MOT

WILL’O’WISP - MOT

(2018 - Nadir Music)

voto:

Quinto album per i liguri Will O'Wisp e terzo lavoro da quando la band, dopo un decennio di stasi, si e' ricomposta. Anche in questo caso il gruppo decide di rimanere fedele alla propria direzione stilistica, proponendo un disco molto diretto e con sostanzialmente due anime che sono un connubio tra potenza e melodia (con l'utilizzo di tantissimi guest) che con strumenti particolari hanno contribuito a rendere ancora piu' personale la cifra stilistica della band.

Recensione

Lady To Rock

PAOLA PELLEGRINI LEXROCK - Lady To Rock

(2018 - Red Cat Records/7Hard )

voto:

A distanza di 3 anni dal debutto discografico 'Dreams Come True' torna alla ribalta l'avvocato toscano Paola Pellegrini col suo progetto Lexrock (connubio di legge e rock, la vita della nostra rocker). Il nuovo cd dal titolo 'Lady To Rock' è composto da 10 brani che ricalcano lo stile del precedente lavoro denotando però una maturazione artistica e compositiva importante. La produzione artistica è stata eseguita da Giuseppe Scarpato, chitarrista di Edoardo BennatoPaolo Baglionigià batterista di Piero Pelù e Bandabardò, presso il Wall Up Studio di Firenze.

Recensione

A Portrait Of Memories

WALLS OF BABYLON - A Portrait Of Memories

(2018 - Revalve Records)

voto:

I marchigiani Walls Of Babylon debuttano nel mondo del prog metal moderno, quello senza troppi capelli lunghi o altri vetero fronzoli passatisti, quello che dice sì ad una barba curata e ad guardaroba che non fa vergognare le morose. Una musica con tutti quei suonini “moderni” con loop e delay, uno di quei gruppi che non ti stupiresti a veder salire sul palco con l’iBook collegato al mixer.

Rocker del Mese

Dalish

Luglio 2018

Fotografia
Recensione

Heavy Metal Thunderpicking

SACRO ORDINE DEI CAVALIERI DI PARSIFAL - Heavy Metal Thunderpicking

(2018 - Sliptrick Records)

voto:

Per poter dare una piccola indicazione metallica per descrivere le atmosfere che escono con forza da questo album, citerei una storica song degli Helloween : HEAVY METAL IS THE LAW.
Il Sacro Ordine dei Cavalieri di Parsifal, con il loro album, ci ricordano quanto il nostro caro vecchio metallo sia pieno e ricco di sfaccettature e soprattutto quanto quest'ultime siano fondamentali per assimilare ogni singolo umore musicale che prende vita e si sviluppa all'interno dei brani di un album di questo genere. 

Recensione

Cold Winter’s Night

DRAKKAR - Cold Winter’s Night

(2018 - My Kingdom Music)

voto:

Fondati a Milano nel lontano 1995 da un collettivo di musicisti con le idee ben chiare ab origine, i Drakkar sono uno dei capisaldi del power metal italico.

Recensione

Mudness

OBSOLETE THEORY - Mudness

(2018 - My Kingdom Music)

voto:

Attivi dal 2012 gli Obsolete Theory danno alla luce il loro primo full lenght, edito da My Kingdom Music nel 2018, proprio con il disco in questione.

Carico di atmosfere black ma con tempi doom il cd si apre con 'Salmodia III', un funereo ma melodico intro ci porta ad atmosfere nefaste corredate da una voce eterea, che si alterna alla più classica delle voci black. Monolitico e compatto il brano scorre fino alla fine, piacevole ma forse un po' limitato nel songwriting, bella la sfuriata finale tra il doppio pedale e il rullante in blast.

Recensione

Fingerprints

HOGS - Fingerprints

(2017 - Red Cat Records)

voto:

Sgombriamo subito il campo da ogni minimo dubbio: i quattro sanno suonare e lo dimostrano in ogni singola traccia. Non si può certo affermare che vi siano errori di tecnica; la giovane ugola di Simone Cei ben si amalgama con la chitarra di Francesco Bottai dando prova di un buonissimo affiatamento.

Counter

  • Site Counter: 1,742,100
  • Visitatori Unici: 111,404
  • Published Nodes: 5,857
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed