Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Prossimi Eventi

Ultime Recensioni

  • Copertina
    LONGBLOND
    Lento is Dead
  • Copertina
    CORVUS BLACK HOLE
    Behind Human Veil
  • Copertina
    EVILIZERS
    Solar Quake
  • Copertina
    LUZI
    Fulminè
  • Copertina
    TENEBRO
    Liberaci dal Male
  • Copertina
    NATRON
    Hung, Drawn and Quartered
Copertina
LONGBLOND
Lento is Dead
Copertina
CORVUS BLACK HOLE
Behind Human Veil
Copertina
EVILIZERS
Solar Quake
Copertina
LUZI
Fulminè
Copertina
TENEBRO
Liberaci dal Male
Copertina
NATRON
Hung, Drawn and Quartered
Articolo

Avviso Importante: nuova politica redazionale

Rendiamo pubblico che a partire da adesso non verranno più recensiti cd di gruppi/etichette che non alleghino un unico presskit composto da biografia, copertina, brani e tutte le informazioni necessarie, come altresì non si fanno recensioni in streaming. Causa anche flusso imponente di materiale in arrivo non sarà più assicurata la recensione, ma solo a discrezione della redazione, questo fino a che non avremo ristrutturato il nostro organico. Rimane invariato il precedente comunicato qui sotto redatto:

Da settembre cambia un po' la politica editoriale di Italia di Metallo, questo è dovuto a vari fattori:

  1. la mancanza di redattori competenti per i generi che poi elencheremo

Recensione

Lento is Dead

LONGBLOND - Lento is Dead

(2020 - Autoprodotto)

voto:





i Longblond sono 2 personaggi anonimi con occhiali da snowboard che suonano un rock pesante contaminato da sintetizzatori analogici e digitali, con testi underground con parole in lingue diverse.

 

Recensione

Behind Human Veil

CORVUS BLACK HOLE - Behind Human Veil

(2020 - Underground Noises)

voto:





Un death metal influenzato dal black è lo stile che ci propongono i Corvus Black Hole band di Torino nata nel 2020 ma che maschera un esperienza molto più datata.

I due componenti  "The Cardinal" chitarra voce e basso e "Summum Algor" batteria, sembrano parecchio esperti del genere e si sente già dalle prime note della breve “Intro – They will come”.

L’inferno apre le sue porte con “From the cradle to the Grave”, primo vero pezzo di questo mini album, e non le chiude più.

Recensione

Solar Quake

Recensione

Fulminè

LUZI - Fulminè

(2021 - Retro Vox Records)

voto:





Luzi è un one man project che mescola le sonorità del Post Black Metal al Trip Hop ed al folklore del nord Italia, con testi scritti prevalentemente in dialetto parmigiano, l’EP che analizziamo oggi è “Fulminè”, uscito nel Gennaio 2021. 

Recensione

Liberaci dal Male

TENEBRO - Liberaci dal Male

(2021 - Xtreem Music)

voto:

Questi due ragazzi sono dei gran furbacchioni!

Recensione

Hung, Drawn and Quartered

NATRON - Hung, Drawn and Quartered

(2021 - Time To Kill Records)

voto:





Non hanno bisogno di presentazioni  gli storici death metallers Natron, che ristampano il loro debut del 1997 tramite la Time to Kill.

Il loro nome si lega alla storia del death metal italiano, il disco è rimasterizzato da Marco Mastrobuono (HOUR OF PENANCE, INNO), e riprodotta sotto forma di Vinile.

Recensione

The Blue Dawn

ODD DIMENSION - The Blue Dawn

(2021 - Scarlet Records)

voto:





L' album si apre molto bene con un intro che dichiara immediatamente lo status professionale della qualita' del suono del gruppo, per poi svilupparsi in una successione di pezzi composti ed arrangiati intelligentemente.

Recensione

The Anger Is Never Over

MY REFUGE - The Anger Is Never Over

(2021 - Pride & Joy Records)

voto:





Questa volta mi trovo a cimentarmi con un’opera che parte dal varesotto ed abbraccia il mondo intero…

Proprio così, perché il progetto di Mauro Paietta, torna, a distanza di 6 anni dal precedente “A Matter Of Supremacy”, con la volontà di coinvolgere al suo interno tantissimi artisti internazionali, provenienti dalle scene, più o meno underground, di svariati Paesi a cavallo tra Europa e Americhe.

Recensione

War of the Jewels

AINUR - War of the Jewels

(2021 - Rockshots Records)

voto:

L'epicità fantasy di J.R.R. Tolkien è il brodo primordiale da cui prende vita la creatura AINUR, band, ma sarebbe meglio dire orchestra, progressive rock che dopo 17 anni prosegue il proprio percorso musicale nel trasportare in musica le fondamentali parole del padre della high fantasy in merito ad una delle sue opere più famose, il celeberrimo Silmarillion.

Counter

  • Site Counter: 2,844,487
  • Visitatori Unici: 150,467
  • Published Nodes: 7,542
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed