Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 1 utente e 4 visitatori collegati.

Utenti on-line

Ultime Recensioni

  • Copertina
    STEEL RAISER
    Unstoppable
  • Copertina
    DEAF AUTUMN
    What Was To Be Known
  • Copertina
    LORD
    Lord
  • Copertina
    HYADES
    The Wolves Are Getting Hungry
  • Copertina
    VOLTUMNA
    Disciplina Etrusca
  • Copertina
    KANSEIL
    Doin Earde
Copertina
STEEL RAISER
Unstoppable
Copertina
DEAF AUTUMN
What Was To Be Known
Copertina
LORD
Lord
Copertina
HYADES
The Wolves Are Getting Hungry
Copertina
VOLTUMNA
Disciplina Etrusca
Copertina
KANSEIL
Doin Earde

 DigUp

Image and video hosting by TinyPic

DigUp

 

 

Recensione

Unstoppable

STEEL RAISER - Unstoppable

(2015 - Iron Shiel Records)

voto: 8.5/10

L'heavy metal italiano ha molte band valide, una di queste sono senza dubbio i siciliani Steel Raiser che dopo l'ottimo 'Regeneration' del 2013, tornano più forti e metallici che mai con il nuovo 'Unstoppable' per l'etichetta Iron Shield Records. Ottimo artwork, tutti i testi e tanta buona musica per i cinque ragazzi siciliani che fanno della coesione nella formazione la loro forza. Nove brani (10 con la doppia versione di 'Scent Of Madness') che esaltano la definizione heavy metal, tra Judas Priest e Agent Steel, tra Vicious Rumors e Malice.

Recensione

What Was To Be Known

DEAF AUTUMN - What Was To Be Known

(2015 - This Is Core)

voto: 6.5/10

Dopo l'omonimo ep con cui li avevamo conosciuti, i Deaf Autumn approdano al primo full album. Più che una vera evoluzione, si tratta di una conferma estesa di quanto avevamo già visto; e non a caso l'ep viene riproposto integralmente, andando peraltro ad occupare il corpo centrale di questo lavoro.

Recensione

Lord

LORD - Lord

(2015 - Autoprodotto)

voto:

Simpatico e spontaneo trio di provenienza cremasca, precisamente da Capergnanica, i Lord debutanno con questo omonimo demo sul mercato discografico. La loro musica è essenzialmente ricollegabile ad un Hard Rock 'settantiano' che ogni tanto diventa più aggressivo, quasi Punk/Thrash, arrivando a sfiorare sonorità quasi 'motorheadiane' e che ogni tanto assume toni più epici, come, ad esempio, nella cover dei Metallica 'Ecstasy Of Gold'.

Live Report

Loudness + Ancillotti + My Own Ghost @ Exenzia Rock Club

23 Luglio 2015

Prato

Evento di grande richiamo quello di stasera all'Exenzia Rock Club di Prato, infatti per la prima volta nella storia i mitici giapponesi Loudness approdano sul suolo italico, di questo dobbiamo ringraziare Saverio e la sua Eagle Booking sempre attivi a 360° nel mondo del metal. Le premesse per una grande serata ci sono tuttte, la sera prima i jap hanno incendiato il Colony di Brescia o almeno così traspare dai commenti sui vari social network.

DSC_6759 DSC_6764 DSC_6766 DSC_6769
Recensione

The Wolves Are Getting Hungry

HYADES - The Wolves Are Getting Hungry

(2015 - Punishment 18 Records)

voto: 8/10

Gli Hyades, sono uno di quei gruppi che da adolescente amante del thrash, scopri quasi “per caso” su YouTube e subito ti fan pensare: “Diamine pestano questi!!! Americani o Tedeschi?...SONO ITALIANI?!”.

Il gruppo nasce nel 1996, ma, è nel 2005 che pubblica “Abuse Your Illusion” il primo full lenght del combo varesino che, come il secondo lavoro edito nel 2007 “And The Worst Is Yet To Come” ed il terzo "The Roots Of Trash" anno 2009, riscuote un buon successo, come spesso capita, più all’estero che nel “Bel” Paese.

Recensione

Disciplina Etrusca

VOLTUMNA - Disciplina Etrusca

(2015 - Autoprodotto)

voto: 6.5/10

A quattro anni di distanza dall'ep 'Chimera', e due dopo il debutto sulla lunga distanza 'Damnatio Sacrorum', ecco arrivare a noi il secondo album dei Voltumna: sempre fautori di un black/death valido e ben curato, sempre dediti a tematiche legate alla storia degli Etruschi come il titolo stesso – 'Disciplina Etrusca' – ci annuncia.

Recensione

Doin Earde

KANSEIL - Doin Earde

(2015 - Nemeton Records)

voto: 9/10

Da brava residente del centro-sud, la prima volta che ho letto i titoli di alcuni brani del disco 'Doin Earde' ho sgranato gli occhi più volte, pensando “Ma noi non recensivamo solo band italiane?”. Mezzo secondo dopo ho realizzato che chiaramente doveva trattarsi di una band del nord Italia e, conseguentemente, ho fatto ammenda dandomi dell’idiota.

Recensione

Existence Through Annihilation

CHAOS PLAGUE - Existence Through Annihilation

(2015 - Revalve Records)

voto: 7/10

Band che proviene dalla provincia di Como, formatasi nel 2006, dopo un CD demo omonimo del 2012 i Chaos Plague approdano al debutto discografico sulla lunga distanza per Revalve Records. Il progressive & technical death metal dei Chaos Plague prende forma su questo album intitolato “Existence through Annihilation”.

Ho avuto modo di ascoltare il loro “Chaos Plague” (3 brani) e devo dire che la band ha fatto enormi passi avanti sia musicali che compositivi, meritandosi pienamente una consacrazione discografica ufficiale.

Live Report

Metal For Emergency 2015

17 Luglio 2015 - 18 Luglio 2015

Cenate Sotto (BG)

Due giorni che non posso che definire strepitosi passati al Metal For Emergency. Organizzazione a dir poco impeccabile e gruppi uno più fantastico dell'altro. Tantissima gente (come del resto anche negli anni precedenti) e quindi come prima cosa oltre che a ringraziare tutte le band vorrei spendere due parole di elogio per tutte quelle persone che hanno fatto in modo nell'ottima riuscita del festival che è andato avanti per due giorni senza intoppi.

Passiamo ora al report dei due giorni:

Day 1 Le band:

LionSoul, Domine. Iron Savior

 

lionsoul3 lionsoul2 lionsoul1 lionsoul4
Recensione

Angels Are Calling

EXOTHERIA - Angels Are Calling

(2015 - Underground Symphony)

voto: 8/10

Signori e SIgnore dall'headbanging facile, oggi è il giorno di recensione, più precisamente oggi è il turno degli Exotheria: gruppo Power Metal di Ferrara, che presenta il loro debut album "Angels are calling".

Fin dal primo ascolto si capisce un approccio al Power decisamente teutonico. La band, infatti, palesa una propensione dall'attingere a piene mani dallo stile dei migliori Stratovarius e Avantasia, il tutto amalgamato da una forte componente Prog.

Counter

  • Site Counter: 1,119,883
  • Visitatori Unici: 72,078
  • Published Nodes: 4,918
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed

 

 

Succede su facebook

Consigliati da Facebook