Contattaci

Per segnalare concerti o richiederci una recensione delle vostre band, scriveteci compilando il modulo in  questa pagina

Accesso utente

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 5 visitatori collegati.

Ultime Recensioni

  • Copertina
    DOOMAIN
    20:10
  • Copertina
    INSONUS
    Nemo Optavit Vivere
  • Copertina
    CRAWLER
    Hell Sweet Hell
  • Copertina
    RED RIOT
    Fight
  • Copertina
    CONSTRAINT
    Enlightened By Darkness
  • Copertina
    FIL DI FERRO
    Hurricanes
Copertina
DOOMAIN
20:10
Copertina
INSONUS
Nemo Optavit Vivere
Copertina
CRAWLER
Hell Sweet Hell
Copertina
RED RIOT
Fight
Copertina
CONSTRAINT
Enlightened By Darkness
Copertina
FIL DI FERRO
Hurricanes

 DigUp

DigUp

 

Articolo

Avviso Importante: nuova politica redazionale

Rendiamo pubblico che a partire da adesso non verranno più recensiti cd di gruppi/etichette che non alleghino un unico presskit composto da biografia, copertina, brani e tutte le informazioni necessarie, come altresì non si fanno recensioni in streaming. Causa anche flusso imponente di materiale in arrivo non sarà più assicurata la recensione, ma solo a discrezione della redazione, questo fino a che non avremo ristrutturato il nostro organico. Rimane invariato il precedente comunicato qui sotto redatto:

Da settembre cambia un po' la politica editoriale di Italia di Metallo, questo è dovuto a vari fattori:

  1. la mancanza di redattori competenti per i generi che poi elencheremo

Recensione

20:10

DOOMAIN - 20:10

(2016 - Masked Dead Records )

voto: 6.5/10

Uno dei generi cult del metal italiano è il cosidetto "dark sound" che ancora dopo trent'anni continua a sfornare realtà interessanti e molto creative. Questo è il caso dei Doomain.

Dopo vari e ripetuti ascolti, ritengo ci sia molto da dire su questa one man band fondata nel Gennaio 2016 da Gore Soprano, già fondatore della band Danza Macabra (complimenti per bellissima citazione della storica pellicola Horror di Antonio Margheriti); infatti pur non essendo eccezionale la produzione, l'intento artistico del progetto è ben relizzato.

Recensione

Nemo Optavit Vivere

INSONUS - Nemo Optavit Vivere

(2016 - Autoprodotto)

voto: 7/10

Il neonato progetto Insonus è un duo dedito a un raw black metal di stampo nichilistico, fatto di brani dalle strutture tutto sommato lineari e dai ritmi piuttosto sostenuti e aggressivi. Pochi sono ad onor del vero i rallentamenti, per lo più concentrati in ‘Bury Me’.

Quello che personalmente reputo uno dei difetti principali della scena black metal odierna, ossia il massiccio e assolutamente sproporzionato utilizzo della voce, non sfiora assolutamente la ricetta degli Insonus: il grosso della proposta è strumentale, il cantato compare di tanto in tanto con brevi urla peraltro tenute in secondo piano rispetto alle chitarre anche in quanto a volume.

Recensione

Hell Sweet Hell

CRAWLER - Hell Sweet Hell

(2016 - Valery Records)

voto: 9/10

I Crawler, originari di Crema, sono nati nel lontano 2002, iniziando la loro attività come molti gruppi, proponendo cover seguite, dopo qualche tempo, dalla composizione di materiale inedito che ha consentito la registrazione del primo demo nel 2005, seguito nel 2008 dall'Ep 'Burst' e solo nel 2011 dall'uscita del primo album 'Knight of the World'.

Recensione

Fight

RED RIOT - Fight

(2016 - Volcano Records)

voto: 7/10

I Red Riot vanno diritti al sodo e lo dimostrano con questo EP d'esordio, intitolato Fight e pubblicato lo scorso giugno dalla Volcano Records.

Il lavoro si compone di 3 brani alimentati con tonnellate di decibel e che potrebbero finire di diritto in un ipotetico manuale per headbangers compulsivi per via dell'elevato tasso anthemico in essi contenuto.

Provenienti da Nocera Inferiore, questi cinque giovani rocker, Alpha ai microfoni, Max e JJ alle chitarre, Lex al basso e ScaR alla batteria, dimostrano di aver appreso velocemente e bene la lezione di mentori metropolitani come L.A. Guns e Skid Row.

Recensione

Enlightened By Darkness

CONSTRAINT - Enlightened By Darkness

(2016 - Autoprodotto )

voto: 8/10

I Constraint sono una symphonic metal band che ha rilasciato un primo demo nel 2012 chiamato ''Illusion of a Dream'', sino ad arrivare ai giorni nostri con l'album di debutto ''Enlightened By Darkness''.

Recensione

Hurricanes

FIL DI FERRO - Hurricanes

(2016 - Jolly Roger Records)

voto: 9/10

Le ristampe eccellenti continuano per la Jolly Roger Records. Già uscite quelle di "Heavy Metal Eruption" e "Crossbones", Keller & Soci hanno deciso di ridare lustro anche a due must della scena nostrana anni '80, i primi due dischi dei Fil Di Ferro, "Hurricanes" e il secondo omonimo.

Recensione

Impure Spiritual Forces

HELLISH GOD - Impure Spiritual Forces

(2016 - Indipendente)

voto: 7.5/10

'Impure Spiritual Forces' è il debutto discografico per questo trio di compaesani ed è una ventata ferale e senza compromessi di Brutal Death Metal che ci avvolge col suo nero manto blasfemo.

Quattro brani senza un attimo di respiro che colpiscono duro con arrangiamenti complessi e liriche che puzzano di zolfo tributando il proprio omaggio al death metal americano (Deicide e Vital Remains) dei primi anni novanta con diversi inserti dissonanti e ripartenze che richiamano alla mente il black metal primordiale (Sarcofago su tutti).

Recensione

Spore

BLIND MARMOTS - Spore

(2016 - Autoprodotto)

voto: 7.5/10

Ed ecco, a due anni di distanza dal primo lavoro e dopo qulache cambio di formazione, i Blind Marmots al ritorno discografico con questo secondo lavoro, anch'esso autorprodotto, 'Spore'.

Questo disco è una mezz'ora di brani  autoprodotti, che scorre piacevolmente all'ascolto senza mai risultare pesante o difficile all'ascolto, l'obiettivo della band è divertire e ci riesce in pieno con testi mirati e ironici e ritmiche incalzanti. Il tutto risulta ben amalgamato suonato e prodotto, i musicisti sono tutti capaci ed in grado di affrontare tecnicamente agevolmente tutti gli argomenti proposti nel disco.

Recensione

Heavy Metal Eruption

AA.VV. - Heavy Metal Eruption

(2016 - Jolly Roger Records)

voto: 9/10

Corre l'anno1983 e mentre il vostro scribacchino è in pieno servizio di leva e la NWOBHM impazza nel vecchio continente, le prime fiamme della nascente scena tricolore iniziano a bruciare, Claudio Sorge (giornalista e fondatore dell'etichetta Metal Eye), con la collaborazione di Rockerilla e del guru del metal italiano Beppe Riva, coglie il momento propizio per lanciare questa compilation che vede 10 tra le più attive band dell'epoca proporre i loro brani, alcune ancora oggi primeggiano, altre ahimè, sono svanite nel nulla.

Counter

  • Site Counter: 1,235,101
  • Visitatori Unici: 88,589
  • Published Nodes: 5,282
  • Since: 2009-11-16 15:08:49

Seguici anche...

facebookMySpaceRSS Feed

 

 

Succede su facebook

Consigliati da Facebook